Notizie Lazio

Allarme: un milione di casi di influenza nell’ultima settimana – Iss

La fine del picco influenzale: inizia il calo dei casi

La stagione influenzale ha superato il picco e il numero di casi ha cominciato a scendere. Nella prima settimana dell’anno sono state quasi 980 mila le sindromi simil-influenzali, circa 100 mila in meno rispetto 7 giorni prima, quando si è registrato il massimo stagionale con un’incidenza di 18,3 casi ogni 1.000 abitanti, un valore record mai raggiunto nelle stagioni precedenti.

Il bollettino

Lo rivela il bollettino del sistema di sorveglianza RespiVirNet dell’Istituto Superiore di Sanità. «È fortemente probabile una circolazione sostenuta anche nelle prossime settimane», avverte Anna Teresa Palamara, a capo delle Malattie Infettive dell’Iss.

L’importanza della prevenzione

Nonostante il calo dei casi influenzali, gli esperti sottolineano l’importanza di continuare a seguire le misure di prevenzione. Vaccinarsi, lavarsi frequentemente le mani e evitare il contatto con persone malate sono ancora le migliori azioni da compiere per proteggersi dall’influenza. Inoltre, è importante ricordare che l’influenza può essere pericolosa, soprattutto per le persone anziane, i bambini e coloro che hanno condizioni mediche preesistenti.

Le prossime settimane

Anche se i casi stanno diminuendo, l’influenza potrebbe ancora circolare per alcune settimane. È fondamentale rimanere vigili e continuare a seguire le indicazioni delle autorità sanitarie. Inoltre, è possibile che si verifichino picchi di casi influenzali in alcuni specifici periodi, quindi è importante rimanere informati sui dati di sorveglianza e agire di conseguenza.

Strategie di controllo

Il sistema sanitario sta continuando a implementare strategie di controllo per limitare la diffusione dell’influenza. Queste includono la promozione della vaccinazione, l’istituzione di programmi di monitoraggio e la diffusione di informazioni sulle buone pratiche igieniche.

Conclusioni

La fase critica della stagione influenzale sembra essere alle spalle, ma è ancora troppo presto per abbassare la guardia. Continuare a seguire le raccomandazioni delle autorità sanitarie e adottare comportamenti responsabili può aiutare a contenere ulteriormente la diffusione dell’influenza e a proteggere la salute di tutti.

– casi
– bollettino
– RespiVirNet


Guarda film e serie TV su PrimeVideo GRATIS per 30 giorni

ITGN
Tutte le Notizie