Bonnie Tyler: "Devi sempre avere dei sogni" Italia24
Notizie Austria

Bonnie Tyler: “Devi sempre avere dei sogni”

Bonnie Tyler: “Devi sempre avere sogni”

Il blocco non significa la stessa agonia per tutti. Almeno Bonnie Tyler ha attraversato bene la pandemia finora, come racconta felice nell’intervista a “Krone”. “Sono molto fortunato perché siamo su 15. Marzo 2020, quindi quasi un giorno prima della chiusura dell’Europa, è volato in Portogallo. Ho una casa lì in Algarve e vivo lì con mio marito. Ovviamente dobbiamo prenderci cura di noi stessi e di tutti gli altri, ma fa la differenza se posso trascorrere il mio tempo lì o nel centro di Londra. “Solo pochi mesi prima di lei 70. Il tubo rock gallese sta già pubblicando il suo compleanno 18. Album in studio “Il meglio deve ancora venire”. È stato completato prima di Corona, ma con un anno di ritardo, ora anche il contenuto del titolo è stato ampliato. Inizialmente si intendeva solo l’accesso eterno giovanile di Tyler alla sua carriera, ora il lavoro serve involontariamente come uno slogan ottimistico per tutti coloro che soffrono.

Vecchie scope spazzano bene

“È davvero come se stessimo guardando in una sfera di cristallo mentre stavamo scrivendo la canzone”, lei ride ad alta voce, “Sono solo un ottimista senza limiti. In origine il titolo alludeva a me perché mi sono sentito giovane per la mia età per tutta la vita. Oggi amo il lavoro più che mai perché mi prendo delle libertà che in passato sarebbero state impensabili. Non avrei mai immaginato che avrei ancora pubblicato album in studio a questa età. “Con il suo nuovo lavoro, Tyler non sta nemmeno cercando di attraversare le tendenze moderne, ma si riferisce chiaramente ai suoi grandi tempi nel 80 anni. “Per questo ho collaborato di nuovo con il mio vecchio amico e produttore David Mackay, e la gente ama il 80 più che mai. Allora c’erano le migliori ballate potenti e le più grandi canzoni rock. Durante il processo di album ho continuato ad andare nello studio di David nel Surrey per lavorare su nuove canzoni. Quindi è stato creato un numero dopo l’altro. “

Tyler si è circondato ancora una volta dei migliori cantautori e musicisti della scena rock. Steve Womack ha scritto la title track e “When The Lights Go Down” per lei, il programmatico “Stronger Than A Man” viene da Desmond Child. La sua base musicale comprende strumentisti esperti che hanno già condiviso il palco e lo studio con grandi come Sir Paul McCartney, George Michael e Annie Lennox. Un colorato “Who Is Who” della scena, ma in contrasto con il suo predecessore “Between The Earth And Stars”, questa volta non ci sono superstar come Francis Rossi, Cliff Richard o Rod Stewart, che ha assunto come ospiti. “È stato un periodo meraviglioso, ma volevo fare un album che tu potessi suonare dal vivo in quel modo. Ottenere questi nomi per un tour è impossibile, anche i singoli spettacoli dal vivo sono quasi impossibili da gestire. Non volevo limitarmi a questo proposito, anche se dovremo aspettare ancora un po ‘per i concerti. “

Gratitudine eterna

I soli titoli delle canzoni sono perfettamente adattati alla donna potente. Che si tratti del già citato “Stronger Than A Man”, “Somebody’s Hero” o dell’inconfondibile “Call Me Thunder” – difficilmente puoi ottenere più Bonnie Tyler che in questo album. “All’inizio ho trovato il numero ‘Call Me Thunder’ un po ‘troppo volgare per me”, ride di nuovo felice, “Avevo paura che la gente potesse pensare che una vecchia che era stata hackerata ti avrebbe fatto incazzare 16 – Gli yearling lo fanno, ma il produttore David mi ha calmato rapidamente e alla fine è sì anche così – mi sento più forte di qualsiasi uomo in questo business. “Tyler vede” The Best Is Yet To Come “come un album” ottimista, felice e che afferma la vita “. La passione giovanile per il rock’n’roll è immutabilmente ancorata in lei. “Sono ancora quella ragazzina del Galles che, per qualche motivo, ha avuto modo di lavorare con i migliori produttori, cantautori e musicisti. Mi sento benedetto e so molto bene di essere caduto dalla parte burrosa della vita. Gliene sarò sempre grato, perché è tutt’altro che ovvio. “

Che ci fosse una prima collaborazione con Mackay da quando era buono 40 anni possono essere visti come un timbro per la pace generale nella vita musicale di Tyler. “Con lui ho in 70 ehm, More Than A Lover ‘e “It’s A Heartache” e non abbiamo mai avuto problemi. C’è stato un incidente nel mio team di produzione e David è andato per la sua strada. Solo tre anni fa ci siamo riuniti di nuovo per il mio penultimo album. Il vecchio amore si è rapidamente infiammato e oggi tutto è perfetto. ”Infine, la pop star Miley Cyrus, benedetta da una voce altrettanto inquietante, ha aperto la strada a Tyler verso le giovani generazioni con la sua cover di“ It’s A Heartache ”. Il 42 accetta con gratitudine questa possibilità. “Sono così felice e vorrei cantare un duetto con me un giorno. Spero che funzioni. Ha una voce fantastica ed è una donna straordinaria. Quando in un’intervista ha menzionato che ascolta sempre le mie canzoni e da esse si ispira, sono rimasto deliziato oltre misura. “

Still dreams

Anche se Bonnie Tyler è costretta a vivere inattiva, ha ancora dei sogni. “Ad esempio, il tutto esaurito allo stadio di Wembley di Londra”, ride ancora una volta maliziosamente, “Devi sempre avere dei sogni”. In isolamento, Tyler ha persino imparato a nuotare, contro cui ha combattuto per decenni. Altrimenti le piace stare insieme con il marito Robert. Il matrimonio è durato da 1973 senza attriti più grossolani. “Ridiamo molto e ci godiamo il tempo. Di solito è sempre in tour e presto sarà di nuovo così. Non vedo l’ora della vaccinazione e ringrazio Dio per i grandi scienziati. Dobbiamo essere tutti pazienti, ma presto ci riuniremo di nuovo, andremo ai concerti e ci divertiremo, più velocemente di quanto pensiamo. ”E forse Bonnie avrà di nuovo il tempo di sciare fuori dalle piste in Austria. “Ho sciato diverse volte a Kitzbühel, ogni volta è stato un vero piacere. È di nuovo tempo.”

Concerti dal vivo pianificati

Bonnie Tyler sarà lei 69 si spera che festeggerà dal vivo in Austria. I concerti sono previsti il ​​11. Marzo 2022 nella Brucknerhaus a Linz e il 27. April 2022 nella Wiener Stadthalle F. Incrociamo le dita per lei e per noi!