Confinare Parigi? Il municipio tempera e allarga la sua "ipotesi" all'Île-de-France Italia24
Notizie Francia

Confinare Parigi? Il municipio tempera e allarga la sua “ipotesi” all'Île-de-France

Confinare Parigi? Il municipio modera e allarga la sua “ipotesi” all’Île-de-France

© Fornito da Le Point

U una semplice “ipotesi”: il primo vicesindaco di Parigi Emmanuel Grégoire ha messo in prospettiva venerdì, di fronte alle critiche, la proposta di tre settimane di reclusione nella capitale, estendendola alla “zona densa” dell’Ile-de -Francia.

“Questa non è una nostra richiesta, ma semplicemente un’ipotesi che vogliamo mettere sul tavolo” in un contesto di aumento del tasso di incidenza Covid – 12 in Ile-de-France, ha detto il vicesindaco PS Anne Hidalgo durante una conferenza stampa.

Giovedì sera, ha ha detto che il municipio avrebbe “fatto proposte per m Misure complementari con gradi diversi per metterli in discussione “con rappresentanti dello Stato, della Questura e dell’Azienda sanitaria regionale (ARS). .

Tra queste, tre settimane di reclusione per “avere la prospettiva di riaprire tutto” alla fine, compresi bar, ristoranti e luoghi culturali, anzi che un fine settimana di reclusione come a Nizza o Dunkerque, altre città colpite da un nuovo scoppio dell’epidemia. Una misura considerata “molto restrittiva in termini di impatto sulla società e relativamente inefficace in termini di salute”.

Con le scuole aperte

Venerdì, il socialista eletto ha chiarito la sua ipotesi con una portata geografica “alla scala dell’Île -de-France, probabilmente almeno sulla scala della zona densa “, e il” mantenimento dell’apertura delle scuole “con la vaccinazione del personale docente.

Risposta al portavoce del governo Gabriel Attal che, il giorno dopo l’inserimento di 20 dipartimenti sotto accresciuta sorveglianza, hanno sottolineato che la proposta “sarà ovviamente studiata”.

Ma “le misure, devono avere un senso a livello territoriale e quando riflettiamo su Parigi, dobbiamo riflettere sulla regione Île-de-France” perché “non c’è terra di nessuno dietro la tangenziale” , ha assicurato Attal su France Inter, qualificandosi a riconfine ent “of last resort”.

Già giovedì sera l’ex presidente della regione LR Valérie Pécresse (Libres!) si era qualificata “illusioni” di possibili decisioni sanitarie prese “a livello dipartimentale” in Ile-de-France.

“Se possiamo evitare un totale re-contenimento, dobbiamo cercare di trovare un percorso che permetta di farlo “, ha detto venerdì all’Afp il suo entourage, riconoscendo che” indubbiamente richiederà ulteriori misure restrittive “ma” che sarà necessario dosare per preservare l’attività economica “.

” Communication blows “

Sig. Attal ha anche insistito sul fatto che “parecchi scienziati” considerano che “con un blocco di tre settimane, puoi sconfiggere il virus e aprire tutto”.

Una riserva condivisa, con una dose di ironia, dal ministro dei Trasporti Jean-Baptiste Djebbari che resta “cauto”. Ma “Anne Hidalgo può avere capacità visionarie in questioni scientifiche ed epidemiologiche che io non ho”, ha detto su LCI.

Il parigino Giovedì l’assistente sanitaria Anne Souyris (EELV) ha detto all’AFP di temere una “esplosione dei numeri” del Covid – 12 nella capitale con l’inizio dell’anno scolastico lunedì 1 marzo e la progressione della variante britannica.

Aurélien Rousseau, presidente dell’ARS dell’Ile-de-France, ha parlato venerdì su BFMTV di una “tensione” negli ospedali della regione dell’Ile-de-France, indicando che 53% dei letti di terapia intensiva erano occupati da pazienti con Covid – 12.

La proposta del sindaco di Parigi ha provocato proteste nell’opposizione parigina, destra e centrosinistra denunciando una proposta “aberrante”. “Anne Hidalgo non può strumentalizzare i parigini attraverso i colpi di comunicazione”, hanno accusato i LR parigini.

Di fronte al degrado dell’epidemia di Covid – 02 e la spinta del Variante inglese, il governo ha posto giovedì in “sorveglianza rinforzata” 19 dipartimenti, tra cui Parigi e Ile-de-France, che potrebbero essere a loro volta riconfigurati localmente.

Questi territori potrebbero essere oggetto di misure di contenimento locale dal fine settimana del 6 marzo se la situazione continuasse a peggiorare, dopo “consultazioni con funzionari eletti”, ha affermato il primo ministro Jean Castex.

25 / 02 / 799 12: 26: 27 – Parigi (AFP) – © 2021 AFP

Microsoft e i partner potrebbero ricevere un compenso se acquisti qualcosa utilizzando i collegamenti consigliati in questo articolo.