Notizie Latina

Contro l’erosione al Lido di Latina pennelli e barriere soffolte, piano da 5,5 milioni

#Contro #lerosione #Lido #Latina #pennelli #barriere #soffolte #piano #milioni

Pennelli e barriere soffolte, da Capoportiere fino all’ultimo pennello gia realizzato. Ecco la progettazione di fattibilità tecnica e economica del sistema di difesa della costa di Latina da Foce Verde a Capoportiere, approvato dalla giunta comunale.

La progettazione e finanziato con i 5,5 milioni di euro, stanziati dalla Regione Lazio in un ampio quadro di difesa della costa laziale, e, secondo la delibera di approvazione da parte del consiglio, il costo totale finale sarà di 6.493.477 euro: la parte eccedente, circa 1 milione di euro, sarà coperta con fondi di Resoconto oppure provenienti da altre forme di finanziamento. In base alla relazione generale di progetto, saranno due gli stralci. Il 1º e quello che tratta della esecuzione di opere di difesa rigide, istituire da pennelli e scogliere soffolte, dal lido di Capoportiere fino all’ultimo pennello del sistema gia presente. Si tratta, in particolar modo, di 7 pennelli contenitori, i primi 5 per i quali saranno parzialmente sommersi per metà della loro lunghezza, prevista in 150 metri; gli ultimi due invece saranno più contenuti, di 90 e 80 metri; saranno distanziati l’uno dall’altro tra 300 e 400 metri, e formati da massi naturali, del peso tra 1 e 3 tonnellate provenienti da cave di Civitavecchia.

Dal terzultimo pennello esistente, fino al 5º di quelli da realizzare, sarà creata una scogliera soffolta, con luci centrali per permettere il passaggio dell’acqua onde evitare eutrofia e inquinamento. il 2º stralcio e invece il ripascimento morbido di un tratto di litorale di piu o meno 2 Km, che va da Capoportiere fino all’ultimo pennello gia presente, coerente con gli studi del prof. Noli. In particolar modo, sarà utilizzato un totale di 310mila metri cubi di materiale, dragato ad Anzio e sottoposto a caratterizzazione. La zona di cantiere sarà allo sbocco del Moscarello, e il tempo di esecuzione e previsto in 9 mesi.

In base all’analisi della situazione contenuta nella relazione, si evince come «nel 1954 parte del litorale di Latina si trovava in una posizione più arretrata rispetto all’attuale, percio si evince che le opere di difesa realizzate (subito dopo, ndr) hanno determinato un avanzamento della linea di riva; tuttavia, a levante delle opere di difesa si puo fare osservare un tasso di erosione di piu o meno 1 o 2 metri l’anno. In particolar modo, la frazione di litorale che ha subito più intensamente i fenomeni di erosione e localizzata nei paraggi dei pennelli. Tale fenomeno e riconducibile a una potenziale riduzione del trasporto solido longitudinale proveniente dalla frazione di litorale di ponente. I pennelli, difatti, sebbene abbiano determinato l’avanzamento della linea di riva nella frazione dove sono distribuiti, dall’altra parte hanno comportato una riduzione del trasporto solido nelle frazioni di litorale a levante».

Notizie Latina

Articoli simili