Coronavirus: cos'è il “pass sanitario” di cui parla Emmanuel Macron? Italia24
Notizie Francia

Coronavirus: cos'è il “pass sanitario” di cui parla Emmanuel Macron?

coronavirus: che cos’è il “pass per la salute” menzionato da Emmanuel Macron?

Questo “pass sanitario” potrebbe consentire la riapertura di locali culturali e ristoranti

Emmanuel Macron a présenté son idée d'un « pass sanitaire » à la fin du Conseil européen ce jeudi © Thomas Coex / AP / SIPA Emmanuel Macron ha presentato la sua idea di “tessera sanitaria” giovedì alla fine del Consiglio europeo EPIDEMIA – Questo “pass della salute” potrebbe consentire la riapertura di locali culturali e ristoranti

Per trovare i nostri ristoranti e i nostri preferiti musei, dovremo prima presentare all’ingresso un documento attestante il nostro buono stato di salute? Questo giovedì, a seguito di un Consiglio europeo, Emmanuel Macron ha parlato della creazione di una “tessera sanitaria” per consentire la riapertura di luoghi culturali, ristoranti, bar, palazzetti dello sport e tutti i luoghi chiusi a causa della diffusione del coronavirus. Un’idea che solleva molte domande. 20 Minuti fa il punto.

Cos’è un tesserino sanitario?

Per il momento Emmanuel Macron è stato molto vago sull’argomento. Una cosa è certa, non sarà un pass vaccinale, il presidente ha rifiutato questa opzione a causa in particolare di una popolazione francese ancora insufficientemente vaccinata, in particolare i giovani: “Se riusciamo a riaprire determinati luoghi, non potremmo condizionarne l’accesso. a una vaccinazione, anche se non avremmo nemmeno aperto la vaccinazione ai più piccoli ”, ha detto giovedì Emmanuel Macron. Giovani particolarmente coinvolti e presenti nei luoghi interessati, la cui riapertura economica avrebbe poco significato senza questo segmento generazionale.

Ciò non significa che una vaccinazione non sarà inclusa la tessera sanitaria e non darà accesso a questi luoghi, ma questa non sarà l’unica opzione. La Francia è molto riluttante a creare un passaporto per i vaccini e Roselyne Bachelot, ministro della Cultura, ha già dichiarato di essere contraria a rendere necessaria la vaccinazione per recarsi nei luoghi culturali.

E allora ? “Puoi immaginare molte cose. Mostrare un test negativo, una vaccinazione, dimostrare su TousAntiCovid che non siamo stati contattati di recente, attestare che abbiamo già il coronavirus ”, elenca Alice Desbiolles, medico specializzato in sanità pubblica. Nel suo discorso di giovedì scorso, Emmanuel Macron ha così dichiarato: “Potremo senza dubbio integrare in questo passaggio di salute elementi dei recenti test negativi, potremo vedere se sei stato vaccinato”, ad esempio.

La tessera sanitaria è solo un’applicazione TousAnticovid migliorata?

Emmanuel Macron ha continuato la sua conferenza dichiarando: “Chiederemo che le persone si registrino per facilitare il sistema. Avviso, se qualcuno viene a partecipare a un evento , può essere registrato con un codice, in modo che i casi di contatto possano essere trovati molto più facilmente. Quello che stiamo iniziando a fare con TousAntiCovid, lo faremo in modo più efficiente. “

La tessera sanitaria, oltre ad attestare la buona salute di qualcuno, consentirebbe anche una migliore segnalazione di catene di contaminazione e casi di contatto, obiettivo dell’applicazione TousAntiCovid. Questa applicazione non ha ottenuto il successo previsto, con solo 000 milioni di download.

Per il momento non è noto se il pass sanitario verrà effettuato su TousAntiCovid o avrà una propria applicazione. Il è stato emanato un decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, prevedendo l’installazione di un codice QR all’ingresso degli esercizi aperti al pubblico nell’ambito dell’applicazione TousAntiCovid, e che andrebbe a sostituire i libri di contatto nei ristoranti e bar allestiti nei mesi di settembre e ottobre. Invitato al Senato pubblico il 15 febbraio, il segretario di Stato incaricato del digitale Cédric O, ne ha parlato come “un’opzione” per garantire meglio la riapertura di questi luoghi, riferendosi a uno studio che ha dimostrato che “la funzionalità dei codici QR, nei ristoranti, che ha sostituito i promemoria in Inghilterra, ha evitato 512. 000 contaminazioni “.

Questo certificato sanitario è legale?

Emmanuel Macron ha avvertito questo giovedì. L’implementazione di tale strumento “solleverà molte questioni tecniche, rispetto dei dati individuali, organizzazione delle nostre libertà”. Sull’uso del codice QR, la Commissione nazionale per l’informatica e le libertà (Cnil) aveva, ad esempio, espresso alcune riserve a partire dal 14 Febbraio in un avviso: “Il trattamento di queste informazioni, e in questo caso da parte delle autorità pubbliche, deve essere oggetto di maggiore vigilanza . Inoltre, TousAntiCovid non è mai stato reso obbligatorio. Tuttavia, secondo quanto suggerisce Emmanuel Macron, questa volta il pass sanitario sarebbe obbligatorio per accedere a determinati luoghi.

“Non abbiamo mai visto un sistema del genere all’interno di un paese, solleva Alice Desbiolles. Alcuni paesi hanno vaccini obbligatori per entrare nel territorio, ad esempio contro la febbre gialla in alcune parti dell’Africa, o alcune professioni, come i medici con epatite B, ma questo sarebbe un evento senza precedenti. »E il che solleva diverse domande. Innanzitutto, se si tratta di un pass digitale, come sembra ricordare Emmanuel Macron, che dire dei francesi che non hanno uno smartphone? O lo stesso 15% della popolazione, secondo al barometro digitale 2019. A meno che, come nel caso delle esenzioni dal coprifuoco o dei certificati durante un periodo di reclusione, sia possibile una versione “cartacea”.

“Normalmente, ad eccezione di il vaccino DTP (difterite, tetano, poliomielite) per i bambini, nulla può obbligare a diffondere informazioni sanitarie, presumibilmente riservate. Ciò potrebbe creare un pericoloso precedente deontologico ed etico ”, preoccupa Alice Desbiolles. Chi continua: “Non possiamo costringere a ricevere una cura, un test o un prodotto di salute, tanto meno con il ricatto con la vita sociale. In questo caso, dove ci fermiamo? “

Microsoft e i partner possono guadagnare denaro se acquisti qualcosa utilizzando i collegamenti consigliati in questo articolo.