Notizie Frosinone

Coronavirus, casi ancora in incremento in Ciociaria. L’impatto scende, ma c’e un altro decesso

#Coronavirus #casi #incremento #Ciociaria #Lincidenza #scende #cè #decesso

Ancora un rialzo dei casi Coronavirus in Ciociaria. Ieri ne sono stati comunicati 561,5 in più rispetto alle venti quattro ore precedenti, ma pure 64 più di una volta venerdì. L’incidenza, negli ultimi sette giorni, scende da 851,78 a 648,01, sotto il dato nazionale di 675. Calano a 57 i ricoverati, ma si ha un altro decesso.

La giornata
Cassino con 62 casi apre la lista dei comuni con più contagi nel giorno di ieri. Seguono Alatri a 44, Ferentino a 32, Frosinone e Veroli a 26, Ceccano a 22, Anagni a 20, Isola del Liri a 18, Paliano e Sora a 15, Aquino e Ceprano a 13, Piedimonte San Germano a 11, Piglio e Serronea 10,Alvito, Arpino,Esperia e Fiuggi a 8, Amaseno, Atina, Boville Ernica, Castro dei Volsci e Monte San Giovanni Campano a 7, Casalvieri, Fumone, Roccasecca, Sant’Elia Fiumerapido e Supino a 6, Castrocielo, Fontechiari, Pontecorvo, Trivigliano e Villa Santa Lucia a 5, Liri, Morolo, San Giorgio a Liri, San Giovanni Incarico, Vallecorsa e Vico nel lazio a 4, Arce, Collepardo, Giuliano di Roma, Guarcino, Patrica, Picinisco, Pico, Sgurgola, Terelle e Torrice a 3, Acuto, Campoli Appennino, Castelliri, Colfelice, Ripi, Sant’Apollinare e Torre Cajetani a 2, Arnara, Ausonia, Broccostella, Cervaro, Colle San Magno, Pastena, Posta Fibreno, Rocca d’Arce, San Donato Val di Comino, Santopadre, Settefrati, Strangolagalli, Trevi nel Lazio e Villa Santo Stefano a 1. Sono 71 su 91 i comuni con come minimo un contagiato. In questa settimana i casi sono 2.167 a 433,40 di media quotidiana, mentre ad aprile sono 12.577 e 571,68. Negli ultimi 7 giorni si sono avute 3.091 diagnosi contro 4.063 (-23,92%).

Il decesso
La Azienda sanitaria locale di Frosinone ha dichiarato il decesso di un signore di 60 anni con residenza a Castrocielo con pregresse patologie. E la vittima numero 3 della settimana.

Gli indicatori
Come tutti i venerdì si calcola l’impatto settimanale per 100.000 abitanti, scesa a 648,01. Rispetto al precedente venerdì, 851,78, si registra una contrazione. E il 4º venerdì consecutivo che l’impatto diminuisce. Tuttavia, in confronto al dato di ieri, si ha una leggera crescita da 634,59 a 648,01. Finora il dato minimo dell’ultimo periodo e di 602,10 del 19 aprile. La percentuale di positività, invece, risale dal 12,69% al 22,88% con la media settimanale che tocca il 16,36%.

I ricoverati e i guariti
Per quanto riguarda il lato dei ricoverati si ha una nuova discesa da 61 a 57. Si tratta del valore minimo dell’ultimo mese, secondo solo ai 54 del 18 marzo. sempre zero i malati in terapia intensiva. Con gli ultimi 564 guariti, da lunedì si sono negativizzate 3.332 persone rispetto alle 4.728 dell’intera settimana passata.

La cabina di regia
Resi noti i principali risultati della cabina di regia: in Italia l’impatto settimanale per 100.000 abitanti e in diminuzione da 717 a 675 nelle ultime un paio di settimane a confronto (8-14 aprile e 15-21 aprile). Nel periodo 23 marzo-5 aprile , l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici e stato equivalente a 0,96 (range 0,92-1,02), in calo rispetto alla settimana prima.

L’indice di trasmissibilità sulla base sui casi con ricovero ospedaliero e al di sotto della soglia epidemica e sostanzialmente stabile rispetto alla settimana prima: 0,91 contro 0,92. La percentuale di occupazione in terapia intensiva e stabile al 4,2% (dato del dicastero della Salute al 21 aprile). La percentuale di occupazione in aree mediche su scala nazionale sale al 15,8% dal 15,6%.

E ancora: una Regione/Provincia autonoma e classificata in pericolo alto per via di numerose allerte di resilienza. Sei Regioni/Province autonome sono classificate in pericolo moderato; le restanti sono in pericolo basso. La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti e stabile al 12%. Così come la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (41%), stesso discorso per i casi diagnosticati attraverso attività di screening (47%).

Notizie Frosinone

Articoli simili