Notizie Latina

Crioterapie abusive, il NAS sequestra due cabine a Latina e Fondi

#Crioterapie #abusive #NAS #sequestra #cabine #Latina #Fondi

Sequestrate dai Carabinieri del NAS due criocabine presso un palestra di Latina ed un esercizio di parrucchiera a Fondi. In ambedue le azioni le apparecchiature erano state attivate in mancanza di autorizzazione regionale. Negl’ultimi anni si e molto diffusa la pratica della crioterapia, pure detta terapia del freddo in palestre, centri benessere o estetici. Criocamere o criosaune che possono raggiungere temperature fino a -130° centigradi, per il mantenimento dell’efficienza fisica e la precauzione e riabilitazione da particolari patologie.
Gli accertamenti del NAS, d’intesa con il Dicastero della Salute, hanno riguardato tutto il contesto ambientale nazionale, finalizzata alla verifica dell’idoneità tecnica dell’attrezzatura impiegata, della sussistenza dei requisiti igienico-strutturali e organizzativi, del possesso delle previste autorizzazioni, della presenza di qualifiche professionali adeguate alla tipologia di prestazione crioterapica erogata e dell’osservanza delle misure di
limitazione alla circolazione del Coronavirus-19.

Complessivamente sono state ispezionate 488 strutture tra palestre, centri benessere ed estetici e studi dottori/fisioterapici, rilevando 50 obiettivi non conformi, che hanno comportato il deferimento all’Autorità Giudiziaria di 16 titolari ed addetti, nonché la contestazione di sanzioni amministrative per un importo totale di 165mila euro.

Articolo precedenteBassiano, centro sociale anziani: al via la progettazione Prevenire e meglio che curare
Notizie Latina

Articoli simili