Cronaca

Il sogno di veder rinascere quel parco così degradato

Ci vuole un grande sforzo di immaginazione per ritrovarsi, sotto la pioggia battente di alcuni giorni fa, nel parco di via Nenni fra un laghetto che ha il colore del legno, panchine che non esistono più, camminamenti distrutti da teppisti, lampioni e balaustre rotte e vedere panchine all’ombra di alberi in fiore, un piccolo chiosco bar che vende pure i gelati. E pure un palco per gli spettacoli, da utilizzare magari per i compleanni dei bimbi del rione.

Ragazzini che giocano sui pattini o in bici, cani che scorazzano (e se sporcano, qualcuno pulisce). Non è impossibile: l’amministrazione comunale ha dichiarato l’intenzione di investire 150 mila euro per ripristinare quell’area che oggi è un pugno allo stomaco per chi l’ha vista nel Duemila, quando il nastro dell’inaugurazione era appena stato tagliato. Il progetto prevede il ripristino del laghetto e della pista di pattinaggio, oltre che del pergolato.

E un impianto di videosorveglianza.

Si valuta, l’ha dichiarato l’assessore comunale Giovanni Barosini, pure la creazione di un’area cani. E allora il Movimento 5 Stelle ha inserito questo parco in una mozione in cui chiede la riqualificazione di dieci aree verdi di Alessandria. Spiegano i consiglieri comunali: «Chiediamo di recintare, presidiare e preservare il sito in modo che questi soldi non ve

Leggi
L’articolo intitolato: Il sogno di veder rinascere quel parco così degradato è stato inserito il 2021-01-06 16:18:08 dal sito online (lastampa.)