Cronaca

La Basilicata non sia più la discarica d’Italia. Il sindaco di Matera dice no al deposito unico di scorie radioattive

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del primo cittadino di Matera, Domenico Bennardi, sulla pubblicazione della Carta che individua i siti idonei per la costruzione del deposito unico di rifiuti radioattivi in Italia.

“E’ stata finalmente resa pubblica la lista di 67 luoghi idonei per l’individuazione del deposito unico di stoccaggio degli scarti nucleari nazionali, tra questi siti c’è pure la zona materano e quello della vicina area barese. Il confronto è aperto, ma la Basilicata ed in particolare l’area del materano non può in alcun modo essere considerata meta di stoccaggio nucleare perché ciò stride con una visione di turismo sostenibile che intende puntare sulla bellezza di un paesaggio ancora incontaminato ma pure fragilissimo, in secondo luogo la Regione Basilicata non può più essere considerata la discarica nazionale come è stato purtroppo in passato.

L’Italia è piena di scorie nucleari radioattive. La maggior parte si trova in Piemonte, nel Lazio. Ma un po’ ovunque ci sono rifiuti nucleari, provenienti dalle quattro vecchie centrali atomiche che avevamo prima del referendum del ‘97, ma pure dai rifiuti ospedalieri, dai centri di ricerca, dalle acciaierie. Ci sono già oltre 20 depositi in Italia con materiali contaminati, da vent’anni l’Italia non è ancora riuscita a dotarsi di un deposito nazionale unico e sicuro, imposto dalle norme internazionali, che riduca il rischio di disseminazione delle scorie.

Ce lo dice pure l’Europa, ogni Paese deve avere un proprio deposito nazionale per i rifiuti nucleari. Quello dello smaltimento di materiale radioattivo che riguarda quasi tutti i Paesi europei. La Commissione Ue ha aperto una procedura di infrazione e avvertito i Paesi in ritardo, tra questi c’è l’Italia, che entro il 2025 deve pur far rientrare i propri rifiuti radioattivi ospitati in Francia e Gran Bretagna e parliamo di

Originale
L’articolo intitolato: La Basilicata non sia più la discarica d’Italia. Il primo cittadino di Matera dice no al deposito unico di scorie radioattive – Basilicata24 è stato inserito il 2021-01-06 13:15:23 dal sito online (basilicata24.)