Notizie Economia

Effetti crisi di Suez su imprese: ritardi e costi quadruplicati

#Economia
La situazione attuale nel Mar Rosso sta avendo un impatto significativo sulle supply chain globali e sull’economia in generale. Gli attacchi ripetuti da parte degli Houthi nel Mar Rosso stanno costringendo le compagnie di navigazione a riconsiderare le loro rotte, causando ritardi nei trasporti e un aumento dei costi.

La maggior parte dei player globali dello shipping ha sostituito i transiti da Suez con la rotta più lunga che circumnaviga l’Africa, causando rallentamenti nei tempi di consegna e ulteriori costi aggiuntivi. Secondo i dati di Infographics 2024, il rapporto congiunto Srm-Assoporti sulla portualità italiana, i transiti attraverso il Canale di Suez hanno subito un drastico calo del 44% rispetto alla media della prima metà di dicembre, con una media giornaliera di 2,5 milioni di GT tra il 30 dicembre e il 3 gennaio.

Questo scenario sta avendo delle ricadute su molti settori, dall’automotive al retail. I costi di trasporto aumentati potrebbero alla fine ricadere sui consumatori, mentre i ritardi e la scarsità di merci potrebbero creare difficoltà nel reperire alcuni prodotti. Le aziende italiane stanno già riscontrando questi problemi, testimoniando la complessità della situazione.

In sintesi, gli attacchi nel Mar Rosso stanno mettendo sotto pressione le supply chain globali e hanno il potenziale di influenzare negativamente l’economia globale. Le aziende stanno cercando di adattarsi a questa nuova realtà, ma è necessario monitorare da vicino lo sviluppo della situazione e prendere misure per mitigarne l’impatto sulle attività commerciali e sui consumatori.

– Attacchi nel Mar Rosso
– Pressione alle supply chain globali
– Aumento dei costi di trasporto


Guarda film e serie TV su PrimeVideo GRATIS per 30 giorni

ITGN