Esteri

🔍🌎 Gli huthi terroristi, carta straccia in Kosovo e altre notizie interessanti

La rassegna geopolitica del 13 gennaio.

HUTHI TERRORISTI [di Daniele Santoro]

Il segretario di Stato degli Usa Mike Pompeo ha annunciato che Washington intende designare gli huthi dello Yemen – legati all’Iran – come organizzazione terroristica.

Perché conta: È l’ennesima mossa dell’agonizzante amministrazione Trump – o meglio della sua componente profonda, incarnata proprio dal neoconservatore Pompeo – per stringere il cappio attorno a Turchia e Iran, le due potenze revisioniste del Medio Oriente.

Negli ultimi due mesi, gli americani sono tornati a indurire notevolmente l’approccio nei confronti di Ankara e Teheran. Pompeo ha minacciato di rovesciare Erdoğan a mezzo stampa e si è poi autoinvitato a Istanbul, da dove ha sfidato senza mezzi termini il presidente turco. Dopodiché, Washington ha comminato nuove sanzioni ad Ankara per l’acquisto degli S-400 russi e ha inviato un sottomarino classe Ohio equipaggiato con 154 missili Tomahawk e scortato da due navi da guerra nel Golfo Persico. È stato il primo sommergibile americano a incrociare in quelle acque dal 2012. Segnale inequivocabile alla Repubblica Islamica, che ha reagito annunciando di aver ripreso l’arricchimento dell’uranio al 20% e sequestrando una petroliera sudcoreana.

La mossa sugli huthi risente di tali dinamiche,

 » Read More

Show More