Esteri

Usa, la Camera approva la mozione di impeachment contro Trump per l’assalto al Congresso

Con una procedura lampo di un solo giorno, la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti d’America approva la mozione di impeachment contro Donald Trump per incitamento all’insurrezione: per aver incoraggiato i suoi sostenitori ad assaltare il Congresso e impedire la certificazione della vittoria di Joe Biden. Il tycoon diventa così il primo presidente della storia a finire in stato d’accusa due volte, dopo quella per l’Ucrainagate.  

Usa, la Camera approva la mozione di impeachment contro Trump per l’assalto al Congresso © Ansa Usa, la Camera approva la mozione di impeachment contro Trump per l’assalto al Congresso

Per condannare Trump il Senato ha ora bisogno di un maggioranza dei due terzi: i seggi nella Camera alta del Congresso sono ora divisi esattamente a metà tra repubblicani e democratici.

Pelosi firma l’impeachment: “Nessuno è al di sopra della legge” – “Nessuno è al di sopra della legge”, ha dichiarato la speaker Nancy Pelosi firmando con i “manager” dell’impeachment l’articolo della messa in stato d’accusa di Trump.

Trump: “I miei veri fan non giustificano la violenza” – Il presidente uscente è poi tornato a condannare la violenza, affermando che non c’è mai una giustificazione per la violenza e che l’ha già condannata inequivocabilmente la scorsa settimana. Quelli che hanno assaltato il Congresso “saranno assicurati alla giustizia”,

 » Read More