Foda: "Spero in aumento fino all'EURO" Italia24
Notizie Austria

Foda: “Spero in aumento fino all'EURO”

Foda: “Spero in un aumento fino all’EURO”

“Corona”: Esattamente 100 Mancano giorni all’EURO – probabilmente non è una data speciale per te, dato che il torneo è nella tua testa ogni giorno?

Franco Foda: Il torneo è naturale nella mia testa, ma solo in parte. Perché l’inizio delle qualificazioni ai Mondiali è ancora in attesa di fine marzo. Ciò significa che presto saremo sfidati in modo massiccio.

Cosa significa questo per il prossimo annuncio della squadra?

Non c’è più tempo per grandi esperimenti. Il tronco è a posto, il punto ora è che nominiamo la rosa per la fine di marzo in modo da avere successo. Con Laimer e Baumgartlinger dobbiamo comunque far fronte ai fallimenti. Con Arnautovic non sappiamo se verrà spento.

Com’è il tuo stato emotivo 100 giorni prima dell’EURO?

Misto. Attualmente ci sono alcuni giocatori che non vengono utilizzati regolarmente. Dragovic, che gioca irregolarmente nel Leverkusen, Gregoritsch, che ad Augsburg difficilmente gioca un ruolo. Grbic, che è solo un jolly a Lorient. Posch, la Corona ha fatto tappa a Hoffenheim.

D’altra parte, Kalajdzic è partito davvero bene a Stoccarda, attualmente al tiro dopo il goal

Sasa è un calciatore di strada, forte in alto, con il naso in area di rigore. Sabitzer ha fatto anche un altro passo avanti a Lipsia. Ci sono elementi positivi, ma anche cose che al momento non stanno andando come immaginiamo. Spero ci sarà un aumento entro la fine di marzo e soprattutto fino all’EURO.

In che misura la situazione con Marko Arnautovic ti causa mal di pancia?

Marko ha dimostrato l’anno scorso di essere un giocatore molto importante, anche se non ha il ritmo alto. Nessuno sa quando inizierà il campionato in Cina, al momento si parla di aprile.

In che modo l’imminente partenza del tuo vice allenatore Imre Szabics ti ha portato con il piede sbagliato ?

È stata un po ‘una sorpresa. Voleva davvero fare il passo successivo. Alla fine abbiamo accettato, ma con la restrizione che cambia solo dopo le importanti partite di marzo.

Entro quanto tempo verrà presentato il successore di Szabics?

Non voglio escludere nulla. Nel calcio, come hai visto con Imre, le cose spesso accadono molto velocemente. Ma la qualità è in anticipo sui tempi.

Christian Reichel, Kronen Zeitung