Notizie Frosinone

Frosinone, arrestati 3 lavoratori Azienda sanitaria locale per concussione

#Frosinone #arrestati #3 #lavoratori #Azienda sanitaria locale #concussione

Disposti gli arresti domiciliari per 3 lavoratori della Azienda sanitaria locale di Frosinone, indagati per concorso in concussione continuata. Si tratta di due tecnici-necrofori e una ausiliaria specializzata. Eseguite perquisizioni nelle case dei 3 arrestati, nell’ufficio della camera mortuaria e nei locali attigui.

L’indagine

I provvedimenti sono stati emessi dal gip di Frosinone alla fine delle inchieste coordinate dalla procura e svolte dai militari dell’arma. Le verifiche erano scattati a Dicembre 2019 in seguito a un’informativa su presunte illegittime richieste di soldi da parte degli addetti della camera mortuaria nei riguardi delle agenzie di onoranze funebri. Tutto e partito con una denuncia del manager di una ditta funebre che aveva dichiarato di essere vessato, da molti anni, e costretto a devolvere sotto forma di regalie somme di soldi ai citati addetti, in cambio del loro aiuto nella gestione del cadavere. Secondo il denunciante, come riferito agli inquirenti, analoghe richieste sarebbero state fatte pure ad altre agenzie funebri, i cui titolari erano costretti a pagare una somma che variava dai 20 ai 50 euro fino a raggiungere talvolta 100 euro a salma. Alla fine i riscontri delle inchieste sono stati ritenuti fondati dal gip di Frosinone, che ha così emesso il decreto degli arresti domiciliari nei riguardi dei 3 lavoratori.

Notizie Frosinone
/ITGN

Show More