Gli avvocati chiedono al CPI di indagare sui crimini contro gli uiguri Italia24
Notizie Spagna

Gli avvocati chiedono al CPI di indagare sui crimini contro gli uiguri

Gli avvocati chiedono al CPI di indagare sui crimini contro gli uiguri

Giovedì un gruppo di avvocati ha presentato un fascicolo con prove alla Corte penale internazionale che, secondo loro, stabilirebbero la giurisdizione del tribunale globale per indagare sulle accuse secondo cui le autorità cinesi sarebbero implicate in gravi crimini contro la minoranza musulmana uigura.

È il tentativo più recente da parte di difensori dei diritti umani che il tribunale con sede a L’Aia indaga sulle accuse di atrocità contro gli uiguri da parte della Cina, che non è un membro del tribunale.

Il verbale “dimostra che gli uiguri sono stati aggrediti, sequestrati in massa e deportati dal Tagikistan “di nuovo nella regione cinese dello Xinjiang occidentale” da agenti cinesi”, hanno affermato gli avvocati in una nota.

Sostengono che “le autorità cinesi sono intervenute direttamente in Tagikistan. Pertanto, l’ICC ha giurisdizione sulle azioni che iniziano in Tagikistan e continuano in Cina, “e sollecitano i pubblici ministeri dell’ICC ad avviare un’indagine” senza indugio. “

Si tratta di prendere come precedente legale l’indagine avviata dalla Corte penale internazionale sulle accuse di deportazioni di massa e la persecuzione dei Rohingya da parte delle forze armate del Myanmar, che hanno costretto migliaia di loro ad attraversare il confine con il vicino Bangladesh. Il Myanmar non è m