Notizie Roma

Ha ancora senso pensare al progetto Campidoglio 2?

#Roma

Vent’anni e quasi 250 atti dopo, del Campidoglio 2 ancora se ne parla senza che ci si avvicini alla meta. La progettazione di un mega centro direzionale, una cittadella amministrativa che riunisca in un unico luogo gli uffici e di conseguenza i lavoratori di Roma Capitale, rimane un bellissimo rendering. E anche dall’assessorato al patrimonio si chiedono se abbia ancora senso provare a portarlo a termine. 

A breve l’istruttoria del Campidoglio sul nuovo centro direzionale a Ostiense

A giugno 2022 a Ginevra Nozzoli per Dossier, Tobia Zevi aveva annunciato l’inizio di un’istruttoria per “capire quali siano oggi le reali necessità”, specie “alla luce del processo di digitalizzazione che nel frattempo ha preso piede”. Questa istruttoria dovrebbe partire “nelle prossime settimane”, come annunciato dall’assessore in aula Giulio Cesare il 23 novembre su sollecitazione delle opposizioni. Ma l’impressione e che qualche domanda sull’opportunità di andare avanti se la stia facendo anche l’inquilino di largo Giovanni da Verrazzano.

Cosa prevede la progettazione partito vent’anni fa

Il centro direzionale unico, nelle intenzioni dei promotori del programma (tra loro Claudio Minelli, assessore al patrimonio ai tempi di Veltroni), andrebbe a collocarsi nell’ex Manifattura Tabacchi a Ostiense, dinnanzi ad Eataly: 135.000 metri quadri composti da 5 corpi, 2.000 posti auto, un auditorium, verde pubblico, biblioteca, asilo nido, palestra, sala conferenze, servizi pubblici, aree…


ITGN 2931 => 2022-11-24 15:04:00

Roma

Show More