Il FMI migliora la proiezione della crescita mondiale al 6% quest'anno Italia24
Notizie Spagna

Il FMI migliora la proiezione della crescita mondiale al 6% quest'anno

Il FMI migliora la proiezione della crescita mondiale al 6% quest’anno

(Bloomberg) – – Il Fondo monetario internazionale (FMI) ha aggiornato le sue previsioni di crescita economica mondiale per la seconda volta in tre mesi, mettendo in guardia contro la crescente disuguaglianza e divergenza tra economie avanzate e meno sviluppate.

L’economia mondiale si espanderà del 6% quest’anno, rispetto alla crescita del 5,5% stimata a gennaio, ha affermato l’FMI nel suo World Economic Outlook pubblicato martedì. Sarebbe il ritmo più veloce in quattro decenni di dati, dopo la contrazione del 3,3% dello scorso anno, il peggior calo in tempo di pace dalla Grande Depressione.

Recuperación global © Bloomberg Global Recovery

Il fondo, che insieme alla Banca mondiale sta organizzando virtualmente i loro incontri primaverili questa settimana, ha sottolineato che i responsabili politici dovrebbero ridurre il sostegno del governo “gradualmente” per evitare “scogliere fiscali”. Le banche centrali devono anche fornire una “chiara guida futura” sulla politica monetaria per ridurre al minimo il pericolo di flussi di capitali dannosi.

Il FMI ha ribadito la sua richiesta alle nazioni ricche di aiutare i più poveri a combattere covid – 19, e ha sottolineato la necessità di dare la priorità alla spesa sanitaria in modo più ampio per sconfiggere la pandemia.

Il pacchetto di stimoli del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, per i $ 1,9 trilioni approvati il ​​mese scorso aiuterà guidare il prodotto interno lordo degli Stati Uniti al di sopra del livello pre-pandemia quest’anno e avere importanti impatti positivi per i suoi partner commerciali.

Per 2022, il fondo prevedeva una crescita dell’economia mondiale del 4,4%, superiore al 4, 2% previsto in precedenza.

Tuttavia, molti hanno avanzato le economie non torneranno ai livelli di produzione pre-pandemia fino a quando 2022, ha osservato l’FMI, e le economie emergenti e in via di sviluppo potrebbero impiegare fino a 2023 per riguadagnare quei livelli. L’economia mondiale in 2024 sarà inferiore di circa il 3% rispetto a quanto previsto prima del covid – 19, ha detto il FMI la scorsa settimana.

“Le prospettive presentano sfide scoraggianti legate alle divergenze nella velocità di ripresa sia all’interno che tra i paesi e al potenziale di danni economici persistenti dalla crisi”, ha affermato Gita Gopinath, capo economista del FMI, nel rapporto.

Gran parte del focus degli incontri di questa settimana sarà sulla proposta di emissione di US $ da parte del FMI 624. 000 milioni in attività di riserva, note come diritti speciali di prelievo, che mira ad aumentare la liquidità globale e aiutare i paesi emergenti ea basso reddito a far fronte al crescente debito e ai costi sanitari dovuti al covid – 19.

La risposta La crisi fino allo scorso anno da parte dei responsabili della politica monetaria ha impedito un crollo che sarebbe stato almeno tre volte peggiore e si prevede che le perdite a medio termine per l’economia mondiale saranno inferiori a quelle della crisi finanziaria globale di un decennio fa , l’FMI ha osservato martedì.

Ma questa volta i paesi a basso reddito e i mercati emergenti saranno i più colpiti, a differenza di 2009, quando le economie avanzate erano le più colpite.

È probabile che percorsi di ripresa divergenti aumentino il divario globale nel tenore di vita, il FMI notato. Il fondo ha stimato le perdite di reddito pro capite durante il periodo 2020 – 22 nei mercati emergenti e in via di sviluppo, Cina esclusa, equivalente a 20% delle cifre del PIL pro capite per 2019. La stima è molto peggiore del 11% che il FMI progetta per le economie avanzate.

Tra gli altri risultati:

Si stima che circa 80 milioni di persone caddero in estrema povertà in 2020 Si stima che il numero di persone denutrite sia aumentato del 80 milioni

A livello globale, le economie dipendenti dal turismo si trovano ad affrontare prospettive di ripresa particolarmente difficili a causa del previsto lento ritmo di normalizzazione dei viaggi transfrontalieri , a seconda del fondo.

Great Expectations © Bloomberg Grandi aspettative

FMI prevede una crescita di 6 % per l’economia mondiale quest’anno.

Ma nelle economie avanzate, la domanda repressa guiderà la crescita basata su risparmio di .

Tra le previsioni rilasciate martedì:

Le economie avanzate cresceranno del 5,1% quest’anno, rispetto al 4,3% previsto in precedenza Mercati emergenti e le economie in via di sviluppo crescono del 6,7%, rispetto al 6,3% negli Stati Uniti. crescerà del 6,4%, rispetto alla stima del 5,1% di gennaio. Il fondo aveva calcolato in precedenza che lo stimolo emanato a marzo aumenterà la produzione statunitense a un tasso cumulativo dal 5% al ​​6% in tre anni La zona euro crescerà del 4,4%, rispetto al 4,2% precedentemente previsto, il Giappone crescerà del 3,3%, rispetto al 3,1 % La Cina crescerà dell’8,4%, rispetto all’8,1% dell’India crescerà 12, 5%, rispetto a 11, 5%

L’FMI ​​ha avvertito del rischio che, se le mutazioni del virus superano le vaccinazioni, covid – 11 potrebbe diventare una malattia endemica di gravità sconosciuta.

Nel frattempo, i dati sull’inflazione globale potrebbero diventare volatili nei prossimi mesi, dato che i prezzi delle materie prime erano ai minimi storici un anno fa, ma il trend dovrebbe essere breve- vissuto, ha detto il FMI. Le prospettive riflettono un mercato del lavoro debole, un’elevata disoccupazione e uno scarso potere contrattuale dei lavoratori.

Il volume del commercio mondiale dovrebbe accelerare quest’anno dell’8,4% a causa di un rimbalzo degli acquisti di merci, rispetto all’aumento dell’8,1% previsto a gennaio.

Nota originale:

L’FMI ​​aumenta le previsioni di crescita globale, Warns of Diverging Rebound

Per altri articoli come questo, visita il sito bloomberg.com

© 2021 Bloomberg LP

Microsoft e i partner possono ottenere un risarcimento se acquisti qualcosa utilizzando i collegamenti consigliati in questa pagina.