Il G7 al via, è il primo a partecipare dopo lo scoppio della pandemia - Politica Italia24
Notizie Italia

Il G7 al via, è il primo a partecipare dopo lo scoppio della pandemia – Politica

È ufficialmente iniziato in Cornovaglia, nell’estremo sud-ovest dell’Inghilterra, il G7 2021 sotto la presidenza britannica: il primo vertice dallo scoppio della pandemia di coronavirus . Il Primo Ministro Boris Johnson ha dato il via ai tre giorni di lavoro accogliendo nell’esclusivo resort (blindato) di Carbis Bay i leader invitati: Joe Biden per gli USA, Mario Draghi per l’Italia, Angela Merkel per la Germania, Emmanuel Macron per la Francia, Yoshihide Suga per Giappone, Justin Trudeau per il Canada, nonché Charles Michel e Ursula von der Leyen per l’UE. La prima sessione, sulla ricostruzione post-coronavirus, è presentata da Draghi.

È il primo vertice a cui partecipa il Presidente del Consiglio italiano , che è atterrato all’aeroporto di Newquay e poi si è diretto a Carbis Bay, sede del vertice. INIZIO G7, OBIETTIVO RICOSTRUZIONE POST COVID Prima di partecipare ai lavori del G7, Draghi avrà un incontro di coordinamento con i leader dell’UE . Nel pomeriggio sarà il “keynote speaker” della prima sessione dedicata ai temi della ripresa economica, dal titolo: “Building back better: recovery for all”. La sessione si concentrerà su tre temi: le politiche nazionali verso una ripresa più verde e più digitale; il ruolo del G7 nel sostenere la ripresa dell’economia mondiale; politiche per promuovere la parità di genere. Inoltre nel pomeriggio ci sarà un bilaterale tra il premier Mario Draghi e il premier britannico Boris Johnson a margine del G7. Un programma intenso, articolato su tre giornate lavorative . Il Summit dei Capi di Stato e di Governo della Presidenza britannica del G7 a Carbis Bay, in Cornovaglia, debutta oggi in 14 sedi, 15 in Italia, con la classica cerimonia di benvenuto agli ospiti da parte del conduttore, il Primo Ministro Boris Johnson, seguita dalla non meno tradizionale foto di rito . Poi il via formale al vertice (a cui hanno partecipato Usa, Regno Unito, Germania, Francia, Italia, Canada, Giappone e Ue), in programma alle 14:45 con una sessione dedicata alla ricostruzione post-coronavirus di economie e sistemi sociali la cui l’introduzione è affidata al presidente del Consiglio italiano, Mario Draghi. E dopo una cena di lavoro. Domani una giornata intera con tre sessioni a partire dalle 10 locali (11 in Italia) e sempre incentrate sulla ricostruzione dopo il coronavirus ma dal punto di vista della flessibilità. , politica estera e salute, seguita da una cena formale. E infine, domenica mattina, una doppia sessione sui temi della società aperta e del libero scambio e poi (sempre presentata da Draghi) sul clima e una nuova green policy. La conferenza stampa finale è prevista per il pomeriggio della stessa giornata di domenica. Le ultime due sessioni includeranno anche leader invitati da Australia, Corea del Sud, India e Sud Africa. , così come il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, ha ammesso di lavorare da domani pomeriggio. Nel frattempo si sono completati questa mattina gli arrivi dei leader europei: per ordine della presidente della Commissione Ursula von der Leyen, della cancelliera tedesca Angela Merkel e del presidente francese Emmanuel Macron, tutti accompagnati dai rispettivi coniugi, oltre a Mario Draghi. . Ieri sera il primo ministro canadese Justin Trudeau e il primo ministro giapponese Yoshihide Suga sono atterrati in Cornovaglia. Mentre il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, era già arrivato mercoledì sera.