Notizie

Imprese, studio pagamenti CRIBIS: “A Rieti si registra il maggior decremento dei pagamenti in grave ritardo (

Con il 26,8% di imprese che pagano alla scadenza i propri fornitori, il Lazio e al 16° posto della classifica italiana stilata dallo Studio Pagamenti di CRIBIS, aggiornato al 30 settembre 2021. Rispetto al trimestre precedente, crescono i pagamenti puntuali (+5,1%) e diminuiscono quelli effettuati con ritardi superiori ai 30 giorni (-8,5%), passati dal 18,8% al 17,2%.

In regione, Frosinone e la provincia che fa segnare l’aumento più elevata di pagamenti alla scadenza (+8,7%), invece Rieti e quella dove si registra il maggior decremento dei pagamenti in grave ritardo (-15,2%).

Per quanto riguarda la classifica delle province, nel Lazio la migliore e Viterbo (60°), seguita da Rieti (72°), Frosinone (82°), Roma (83°) e Latina (86°). A confronto con giugno 2021, Rieti guadagna 3 posizioni e Frosinone una, ne perdono una ciascuno Roma e Latina, rimane stabile Viterbo.

La puntualità dei pagamenti delle imprese nel 3º trimestre dell’anno conferma la ripresa economica in Italia delineata dalle Istituzioni e dagli Istituti di ricerca: a settembre le aziende che pagano puntualmente i propri fornitori sono il 38%, il miglior dato degli ultimi 10 anni, in incremento del 4,1% rispetto al trimestre precedente e del 9,5% a confronto con la fine del 2019. E quanto viene fuori dallo Studio Pagamenti aggiornato al 30 settembre 2021 e realizzato da CRIBIS, società del gruppo CRIF specializzata nella business information. Diminuiscono altresi (-7,8%) le aziende che effettuano i pagamenti con un ritardo di oltre 30 giorni, passate dal 12,8% del giugno scorso all’11,8% di settembre.

“I dati indicano un significativo consolidamento della fase di ripresa cominciata a inizio anno – commenta Marco Preti, amministratore delegato di CRIBIS – tuttavia, l’impatto negativo dell’emergenza Coronavirus sull’economia del nostro Paese non si e ancora del tutto esaurito,

 » Continua a leggere