Notizie Economia

In Germania l’inflazione rallenta al 2,9% – Ansa.it

#Economia
L’inflazione in Germania continua a rallentare, secondo quanto riportato dall’ufficio di statistica tedesco. A gennaio, il tasso d’inflazione è sceso al 2,9%, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Questo rappresenta il livello più basso dal giugno 2021, quando era del 2,4%.

Mese su mese, l’aumento dei prezzi è stato confermato allo 0,2%. Rispetto al dicembre, quando i prezzi al consumo erano aumentati del 3,7% rispetto all’anno precedente, si nota un netto rallentamento dell’inflazione.

Secondo la presidente dell’Ufficio di statistica, Ruth Brand, la situazione dei prezzi dei prodotti energetici si sta visibilmente attenuando, mentre l’aumento dei prezzi dei prodotti alimentari continua a rallentare. Tuttavia, l’incremento dei prezzi alimentari rimane superiore all’inflazione complessiva.

Questi dati riflettono l’andamento dell’economia tedesca e il rallentamento dell’inflazione potrebbe avere un impatto positivo sui consumatori, in quanto potrebbe portare ad un contenimento dei costi per beni e servizi. Tuttavia, è importante monitorare attentamente l’evoluzione dell’inflazione e adottare le misure necessarie per garantire stabilità economica.

È interessante notare come la situazione economica continui ad evolversi, soprattutto in un periodo di incertezza come quello attuale. Continueremo a seguire da vicino l’andamento dell’inflazione e gli sviluppi dell’economia tedesca per comprendere appieno le implicazioni di queste variazioni sui consumatori e sull’intera economia europea.

– Inflazione in Germania
– Tasso d’inflazione
– Prezzi al consumo


Guarda film e serie TV su PrimeVideo GRATIS per 30 giorni

ITGN