Intrattenimento

Al via i Rendez-Vous del cinema francese: “La sala verrà sempre prima”

Che la festa abbia inizio, i Rendez-Vous, i tre giorni che ogni anno si svolgono nella capitale francese per promuovere i film francesi nel mondo e che per questa edizione saranno in versione digitale (dal 13 al 15 gennaio), si aprono all’insegna del coraggio ma con qualche preoccupazione certificata dai numeri. I biglietti nel più grande mercato cinematografico d’Europa sono crollate nel 2020 del settanta per cento rispetto all’anno prima. Del resto le sale francesi sono rimaste chiuse per 176 giorni. Si sono venduti in totale oltre 65 milioni di biglietti, ma la perdita globale è stata di circa un miliardo di biglietti verdi, secondo gli analisti.

© Fornito da La Repubblica

Non sono dati troppo lontani dal cinema italiano, che nel 2020 ha avuto un calo delle presenze del 71 per cento (ma se si considera il periodo a partire dall’8 marzo si parla del 93 per cento in meno di biglietti).

Molti grossi film francesi (come pure succede da noi) hanno rinviato l’uscita e pure per questo i primi cinque titoli in classifica battono bandiera statunitense (pure se il mercato americano ha le sue preoccupazioni, con il nuovo rinvio dei blockbuster programmati per la primavera,

 » Read More

Show More