Notizie

Istat Milano poco verde. Parchi e alberi nel 13,8% del territorio, Roma e Napoli lontane

Milano e il verde, un rapporto da sempre complicato. Lo conferma il rapporto Istat sui cambiamenti climatici, pubblicato al termine del mese scorso, dove sono presenti pure cifre sul tasso di verde pubblico presente nelle maggiori città della penisola. Ebbene a Milano, seppure in incremento, la percentuale di alberi e altre aree naturalistiche rimane sotto i valori. Oltretutto a confronto con le altre “big” del panorama nazionale.

Nel report si mette in rilievo come “la protezione e la promozione del verde urbano” sia una soluzione naturale che, “incrementando la resilienza delle città, può svolgere un ruolo importante nelle strategie di contrasto ai cambiamenti climatici e, più in generale, nel miglioramento della sostenibilità dei sistemi urbani e della qualità della vita dei cittadini”. A Milano la copertura totale delle aree verdi e pari al 13,8% della superficie comunale ed e costituita per la quasi totalità da aree verdi urbane: il 5,7% sono parchi urbani, il 3,9% da piccoli parchi e giardini di quartiere. La percentuale residua e da assegnare in particolar modo alle aree verdi storiche e a zone di arredo urbano.

Lo scontro con le città italiane più grandi risulta impietoso. A Roma le aree verdi coprono il 35,8% del territorio comunale. E a Napoli si tocca quota 31,5%. Dati che mostrano la distanza di Milano da centri di importanza analoga per quanto riguarda il lato ambiente.

Ma quali sono i parchi più estesi a Milano e il Parco dell’Idroscalo (750mila metri quadrati), alla pari con il Parco Forlanini, per il quale però c’e un progetto che punta a portarlo a 3,1 milioni di metri quadrati. 

ms-fon 2112

Articoli simili

Lascia un commento