Istruzione

Scuola, gli studenti a Veltroni: «Noi soli e abbandonati, troviamo subito una soluzione insieme»

L’intervento di Walter Veltroni sul tema della scuola e della condizione degli studenti — messi a dura prova dalla pandemia — pubblicato nei giorni passati dal Corriere (clicca qui per leggerlo), ha suscitato vasto interesse e acceso un dibattito tra gli studenti: su come si possa e si debba aprire una riflessione che vada oltre i temi storici che li riguardano come cittadini e come categoria portatrice di diritti costituzionalmente garantiti. In questo senso i discorsi di Veltroni hanno toccato una serie di punti fondamentali. Con una lettera di risposta indirizzata al Corriere la Rete degli Studenti Medi (un’associazione studentesca italiana, tra le più rappresentative del Paese, che si configura come sindacato studentesco, fondata il 4 ottobre 2008 e rivolta agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado), attraverso Federico Allegretti, coordinatore Nazionale, vuole non solo sottolineare le correttezza dei concetti espressi da Veltroni, ma pure ribadire che esiste la necessità di rappresentare davanti alla politica interessi non corporativi, ma di più ampio respiro: politici, sindacali e generazionali. Ecco il testo integrale.

Un’emergenza educativa, psicologica e relazionale

Federico AllegrettiFederico Allegretti «Caro direttore, ho letto con interesse l’intervento di Walter Veltroni sul Giornale Corriere della Sera di venerdì scorso.

 » Read More