«La denominazione di origine Rioja è un marchio che vale i soldi» Italia24
Notizie Spagna

«La denominazione di origine Rioja è un marchio che vale i soldi»

«La denominazione di origine Rioja è un marchio che vale denaro»

Carmen Martínez Zabala, capo di Bodegas Faustino e Premio Euskadi Avanza per la carriera professionale, rivendica le sue radici Alava. Ma non l’istituzione di una denominazione di origine alternativa a quella della Rioja. “Le cose sono andate bene e Rioja ora è un marchio che vale i soldi, proprio come Ribera del Duero” , ha sostenuto ieri durante la cerimonia di premiazione.

E quel marchio è fondamentale per fare affari all’estero, qualcosa che Bodegas Faustino è servito per resistere alla tempesta causata dalla pandemia di coronavirus. “Le denominazioni di origine, soprattutto all’estero, danno molta sicurezza ai consumatori” , la direttiva è stata ribadita.

Martínez Zabala ha riconosciuto che la situazione attuale nel settore è “pessima” , ma ha affermato di non aver mai avuto paura del fallimento e che sta affrontando questo momento di incertezza con ottimismo e facendo uso dell’intelligenza emotiva, che considera fondamentale per andare avanti. «Per realizzare il nostro sogno o il nostro obbligo abbiamo messo da parte la nostra vita personale e familiare, perché non abbiamo orari, fine settimana o ferie. Passiamo anche notti insonni, ma tutto vale quando la soddisfazione è più grande dello scoraggiamento “, ha assicurato.

Martínez Zabala ha rivisto la sua carriera professionale e ha sottolineato il ruolo di protagonista che i suoi genitori giocato nel successo della cantina spagnola più internazionale. Soprattutto nel fatto che è l’alfiere di una nuova era in cui non c’è posto per la discriminazione .

«Mio padre non era un macho. Aveva una moglie che comandava molto e gestiva molto bene i campi, e tre figlie alle quali offriva sempre la stessa formazione degli uomini . Siamo andati quanto volevamo “, ha ricordato.

” La nostra azienda è un esempio di parità di genere. Le posizioni di maggiore responsabilità sono occupate dalle donne, non abbiamo mai discriminato uomini e donne e anche i nostri stipendi sono uguali “, ha affermato Martínez Zabala. Con quei vimini, il suo obiettivo ora è «recuperare il mercato e continuare a investire in questo stupido paese