Notizie Viterbo

“Libretti di risparmio e buoni fruttiferi tra le forme di risparmio più amate dai viterbesi” – Tusciaweb.eu

#Libretti #risparmio #buoni #fruttiferi #forme #risparmio #più #amate #dai #viterbesi #Tusciawebeu
Economia – Poste italiane sulle tendenze nella Tuscia

Un ufficio postale

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Libretti di risparmio e buoni fruttiferi postali si confermano tra le forme di risparmio più amate dai cittadini di Viterbo. In tutta la provincia, difatti, sono oltre 153mila i libretti di risparmio attivi e circa 200mila i buoni fruttiferi postali sottoscritti.

Percio, in media, si può affermare che ogni abitante della provincia di Viterbo possiede come minimo un libretto di risparmio o un buono postale mentre circa il 50% li possiede tutti e due.

Le ragioni di questo rinnovato successo vanno individuate oltretutto nella capillare presenza di Poste italiane sul territorio reatino con i suoi 84 uffici postali e nelle tradizionali caratteristiche di sicurezza, semplicità e trasparenza che durante gli anni hanno saputo conquistare la fiducia degli investitori.

La garanzia dello stato Italiano e l’esenzione da costi, salvo gli oneri fiscali, nonché l’esenzione da imposta di successione e la tassazione agevolata del 12,50% sugli interessi, sono ulteriori importanti caratteristiche che connotano il risparmio postale come strumento sicuro.

Da un lungo periodo entrati nella 3ª età, buoni e libretti godono percio ancora di ottima salute: nati rispettivamente nel 1924 e nel 1875, restano a tutt’oggi tra le forme di risparmio preferite non solo dai cittadini viterbesi ma in generali dagli italiani, con depositi sottoscritti nel paese che ammontano a oltre 31milioni per i libretti postali e a circa 48milioni per i buoni fruttiferi postali.

Poste italiane

16 aprile, 2022
Notizie Viterbo

Articoli simili