Lazio: liste d’attesa infinite, sette mesi per visita oncologica.

Secondo un sondaggio condotto da Cittadinanzattiva nel Lazio, i cittadini lamentano lunghe liste d’attesa per prenotare visite ed esami presso le strutture sanitarie della regione. Nonostante l’annuncio del presidente della Regione di includere tutte le agende delle strutture accreditate nel centralino unico entro dicembre, i pazienti continuano ad affrontare tempi di attesa di oltre un anno, anche per patologie importanti. Inoltre, molti segnalano la pratica dell’intramoenia come causa di tempi di attesa fuori controllo, mentre chi è disposto a pagare cifre elevate può ottenere prestazioni in pochi giorni. Altre difficoltà includono la ricerca di appuntamenti in Asl diverse da quella di residenza e la mancanza di un servizio adeguato per pazienti con malattie croniche o rare. Cittadinanzattiva continuerà a segnalare, denunciare e proporre soluzioni per migliorare la situazione, ma è necessario agire rapidamente ed efficacemente per ristabilire la fiducia nel sistema sanitario pubblico.

Liste d’attesa infinite, nel Lazio sette mesi per una visita oncologica

Tutte le Notizie


ITGN
Exit mobile version