L'OMS rifiuta i pass di vaccinazione previsti dalla Commissione UE Italia24
Notizie Austria

L'OMS rifiuta i pass di vaccinazione previsti dalla Commissione UE

L’OMS rifiuta i passaporti vaccinali previsti dalla Commissione UE

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) rifiuta i passaporti vaccinali previsti dalla Commissione UE. L’introduzione annunciata per l’estate è “probabilmente inevitabile”, ha detto il direttore regionale dell’OMS / Europa, Hans Kluge, di “Welt” (venerdì). “Ma non è una raccomandazione dell’OMS”. Ci sono serie preoccupazioni: non è chiaro quanto durerà un’immunità. Inoltre, un vaccino “non impedisce necessariamente l’infezione di altre persone”.

 SN / stefanie schenker

La Commissione Europea vuole il 17. Marzo per presentare il disegno di legge per un “passaporto verde digitale”, che consiste nel registrare vaccinazioni corona, malattie Covid e test negativi. L’obiettivo è trovare un modo sicuro per revocare le restrizioni e viaggiare in Europa. I capi di Stato e di governo dell’Unione europea avevano precedentemente concordato di anticipare i piani per un record di vaccinazione digitale. I requisiti tecnici dovrebbero essere in vigore entro tre mesi in modo che le persone vaccinate contro la corona possano dimostrare la loro immunizzazione in tutta Europa in modo a prova di falsificazione.

Kluge si aspetta che la pandemia della corona finisca in una decina di mesi lo farà. Presume che 2021 sarà un altro anno Covid, 2020 era “Terra Incognita”. “Un anno dopo sappiamo molto di più. Ecco perché presumo che l’inizio della pandemia 2022 sia finito.” Il che non significa che il virus sia sparito. “Ma si spera che non ci saranno più interventi dirompenti.”

Kluge ha avvertito di non prendere abbastanza sul serio le mutazioni della corona, perché alcune di esse possono diffondersi molto rapidamente e la malattia progredisce seriamente innescata . “Se questo coincide con una campagna di vaccinazione lenta, allora perdiamo lo slancio. Allora il virus può riprendere il sopravvento”. Ora non è il momento per le persone in Europa di rilassarsi.

L’Ufficio europeo dell’OMS ha annunciato giovedì che il numero di nuovi contagi in Europa è aumentato del 9%. Ciò ha fermato il promettente declino delle ultime sei settimane. La variante del virus B.1.1.7, apparsa per la prima volta in Gran Bretagna, è ora in 43 di i 53 paesi europei si sono verificati.

chiamato al . 03. 2021 intorno a 10: 18 su https://www.sn.at/politik/weltpolitik/who-lehnt-von-eu-kommission-geplante-impfpaesse-ab- 100637059