Migrante morta a Metapontp, Usb: “Vergognoso ridurre tutto a problema di ordine pubblico”

4

Sono 500 i migranti, tutti regolari, che vivono in condizioni disumane – 07 agosto 2019 – 20:15Aveva 28 anni l’ultima vittima delle condizioni disumane in cui i braccianti sono costretti a lavorare e vivere nelle nostre campagne. Una giovane nigeriana, in Italia da 4 anni, madre di 2 figli, è rimasta uccisa nell’incendio divampato all’alba nella baraccopoli allestita intorno e nei tre capannoni…
Leggi anche altri post Regione Basilicata o leggi originale
Migrante morta a Metapontp, Usb: “Vergognoso ridurre tutto a problema di ordine pubblico”  
(migranti,0,pubblico,regolari,vivono,disumane,condizioni)


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer