Milk Queen Anita Tröstl: Milk è il suo messaggio Italia24
Notizie Austria

Milk Queen Anita Tröstl: Milk è il suo messaggio

Milk Queen Anita Tröstl: Milk is her message

di Michael Fusko. Creato 26. Febbraio 2021 (04: 05)

In qualità di regina del latte della Bassa Austria, Anita Tröstl è ambasciatrice del latte locale.

Georg Pomassl

Anita Tröstl di Stössinger è la regina del latte della Bassa Austria da settembre e, insieme alla principessa Theresa Binder, ambasciatrice del latte locale. L’inizio del suo mandato è caduto direttamente nella pandemia. Non ci sono stati eventi importanti. Tröstl ha utilizzato il tempo per concentrarsi sui social media. Vuole mantenere la buona immagine dei prodotti lattiero-caseari attraverso una comunicazione coerente ed espanderla ulteriormente. “La regina del latte è rappresentata su Facebook e ora anche su Instagram. Queste piattaforme sono una buona opportunità per attirare l’attenzione delle giovani generazioni sul tema del latte e dell’allevamento lattiero-caseario “, ha affermato Tröstl.

L’anno sarà entusiasmante per Tröstl perché lì sono tante le apparizioni aperte. Spera che la situazione si allenti entro la Giornata mondiale del latte il 1 giugno, in modo che possa essere celebrata correttamente. Le apparizioni di Tröstl nelle scuole e negli asili sono particolarmente importanti. “I consumatori di domani hanno bisogno di un collegamento con un’alimentazione sana e l’agricoltura locale”, afferma Tröstl. La regina del latte viene accolta a braccia aperte dai contadini. Insieme alle aziende agricole, vuole aumentare ulteriormente l’apprezzamento del settore lattiero-caseario regionale. “È divertente lavorare con loro. Bruciano per questo quando si tratta di realizzare un prodotto di alta qualità. Dobbiamo usare questo fuoco per ispirare i clienti nei supermercati “, ha affermato Tröstl.

“È importante per me che i nostri agricoltori spieghino ai consumatori come funziona, e non la pubblicità.” Milk Queen Anita Tröstl

Anita Tröstl è cresciuta in un caseificio. La mucca e il latte sono stati con lei fin dall’infanzia. Conosce i processi e le sfide in una fattoria. La candidatura come regina del latte era quindi scontata. “Per me è importante che i nostri agricoltori spieghino ai consumatori come funziona, e non la pubblicità.” Perché sono loro che sono 365 Prenditi cura delle tue mucche, pecore e capre giorni all’anno. “Corona ci ha mostrato che abbiamo bisogno di aziende agricole nella regione come produttori di cibo, gestori del paesaggio e per posti di lavoro”, afferma Tröstl.

Il Vaticano apprezza anche il burro locale

Per Anita Tröstl, ciò che rende il latte così speciale è la sua naturalezza e versatilità. “Latte e prodotti lattiero-caseari sono importanti fornitori di sostanze nutritive e vitamine. Il calcio che contiene è un elemento importante per la salute dei denti e del tessuto osseo “. I produttori di latte coltiverebbero regioni in cui non prosperano cereali, verdure e frutta e utilizzerebbero il latte per rendere i prati utilizzabili dagli esseri umani.)

” Il la qualità dei nostri prodotti è apprezzata dal Vaticano da molti decenni. L’intero fabbisogno di burro è coperto dall’Austria “, sa Tröstl.