Notizie

Il murale di Sergio Leone scatena un altro derby tra laziali e romanisti



Sergio Leone era della Lazio. Ma il murale apparso a Via Tor de Schiavi e stato prodotto dalla Roma. Il sorriso del grande regista non si vede, perché pure da lassù le inquadrature saranno fisse sugli occhi come un duello western. Sembra un enigma preso da “Il buono, il brutto e il cattivo” quello che ora sta infiammando, come il sole le pietre del deserto, le radio romane. La Regione Lazio, insieme al club giallorosso, ha promosso una splendida iniziativa artistica per ricordare Sergio Leone nel merito delle feste per i 150 anni di Roma Capitale. Un murale a Tor de Schiavi, firmato dal sidewalk artist Lucamaleonte su una palazzina Ater. La presenza della Roma nell’iniziativa e la comunicazione di “Sergio Leone, romano e romanista” hanno acceso, anzi riacceso, il derby. I supporter della Lazio, e le radio tematiche a ruota, hanno rivendicato la lazialità del regista trasteverino postando vecchi articoli di giornale e interviste. Come quella di Carlo Verdone a “Domenica In”. Il regista, lui sì romanista non ci sono dubbi, cresciuto proprio con Sergio Leone, parla con Mara Venier ricordando la fede biancoceleste del suo maestro. Un video condiviso migliaia di volte, in quella che umilmente inseriamo in una storia infinita che potrebbe chiamarsi “C’era una volta… al derby”.


The post in italian is about:
Sergio Leone's mural unleashes another derby between Lazio and Romanists

Sergio Leone was from Lazio. But the mural that appeared in Via Tor de Schiavi was produced by Rome. The smile of the great director cannot be seen, because even from up there the ...


L’article en italien concerne :
La peinture murale de Sergio Leone déclenche un autre derby entre Lazio et Romanists

Sergio Leone était originaire du Latium. Mais la peinture murale qui est apparue dans la Via Tor de Schiavi a été réalisée par Rome. Le sourire du grand réalisateur ne se voit pas, car même de là-haut le ...

Articoli simili