Notizie

Roma a Pasqua citta blindata allerta massima a San Pietro Domani in Vaticano 50mila adolescenti



Si attende una piazza San Pietro stracolma di fedeli per la messa di Pasqua delle 10 con la convenzionale benedizione Urbi et Orbi di Papa Francesco dalla Loggia centrale della Basilica. Gia da ieri sono in atto le pulizie nell’area del Vaticano con una zona più ampia di “rispetto” e una ancora più ristretta di “massima sicurezza” dove i fedeli potranno accedere solo sotto minuziosi controlli con metaldetector e rapiscan, aree che si sommano alla Green zone istituita in centro con il divieto di manifestazioni e decesso ai mezzi pesanti. Un copione che sarà ripresentato pure il giorno dopo per l’Angelus (alle 12 il Regina Coeli di Bergoglio) e, oltretutto, nel pomeriggio per l’incontro del pontefice con i 50mila adolescenti della Pastorale Giovanile Nazionale.

Pasqua, le regole anti contagio da Coronavirus: no ai buffet e sì al distanziamento. I virologi: «Mascherine pure all’aperto»

Tiratori scelti e controlli pure sul Gianicolo, unità anti-terrorismo, cinofili e artificieri: il piano di sicurezza pasquale e stato redatto dal Questore dopo una doppia riunione del comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico convocato dal prefetto Matteo Piantedosi in settimana e con l’intenzione di garantire al mezzo milione tra turisti e pellegrini giunti nella Capitale di trascorrere la festività senza spiacevoli sorprese. Nell’intero ponte pasquale e stato previsto uno schieramento di quasi diecimila agenti tra poliziotti, carabinieri, finanza, agenti della polizia municipale, ma pure pompieri, protezione civile e personale sanitario. I soli carabinieri saranno in strada oggi e domani per la Pasquetta con più di mille militari, coadiuvati dalle autoradio e dai motociclisti del Radiomobile per il pattugliamento del territorio e con la cooperazione dei reparti a cavallo, elicotteri, cinofili prevede l’esecuzione di una fitta serie di verifiche su tutte le aree del territorio.

LO SCENARIO
L’allerta e alta «in merito – come si mette in rilievo nell’ordinanza del questore – al deteriorato contesto internazionale per il recente conflitto militare tra la Russia e l’Ukraine», per cui il timore di gesti estemporanei ed eclatanti e concreto. Insomma «non si esclude che, pur in assenza di segnali specifici, le congiunture possano offrire l’occasione per l’attuazione di progettualità criminose». Supersorvegliati i posti simbolo della religione cattolica e delle altre confessioni, pure in merito alla Pesach, la Pasqua ebraica e al Ramadan. Così come le aree commerciali delle stazioni ferroviarie “Roma Termini”, “Roma Tiburtina” e “Roma Ostiense” dove si prevede il maggior afflusso di persone. 

Stamani i fedeli faranno ingresso in piazza San Pietro attraverso i varchi appositamente predisposti ai lati dei due colonnati. Assisteranno al sacro rito cardinali, diplomatici, autorità civili. A rendere gli onori al pontefice 1ª della messa le bande musicali della Guardia Svizzera e interforze. Una zona di rispetto interamente pedonalizzata sarà costituita all’esterno della Città del Vaticano (delimitata da piazza del Santo Uffizio, via Paolo VI, largo degli Alicorni, piazza Pio XII, Borgo Santo Spirito fino a via Padre Pfeiffer, via della Conciliazione sino a via dei Cavalieri del S. Sepolcro, largo del Colonnato, via dei Corridori sino a via del Farinone, piazza della Città Leonina, Borgo Pio da Via del Mascherino a Via di Porta Angelica, via di Porta Angelica sino a Via Borgo Pio). Nella parte interna vi sarà una zona di massima sicurezza dove gli accertamenti saranno ancora più incisivi. I vigili provvederanno allo sgombero e rimozione di tutti i veicoli, monopattini inclusi, idem per i TIR bar. In azione le team di verifica del sottosuolo per i servizi di ispezione e bonifica sulla rete fognaria esistente.

Domani l’attenzione sarà rivolta all’esercito di molto giovani che invaderà non solo San Pietro. Circa 3.000 ragazzi appartenenti all’Arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie, si recheranno a San Paolo Fuori le Mura. La notte molti andranno in pellegrinaggio al Divino Amore. Dalla mattina previsto l’arrivo di oltre 300 pullman. Controlli alle stazioni della metropolitana e sulle consolari per le consuete gite fuori porta dei romani in direzione del litorale e i Castelli. 


The post in italian is about:
Rome, armored city: maximum alert in San Pietro. Today in the Vatican 50 thousand teenagers

Alert in the area of ​​San Pietro for the mass and the blessing of the Pope: delimited a maximum security area with gates


L’article en italien concerne :
Rome, ville blindée : alerte maximale à San Pietro. Aujourd'hui au Vatican 50 mille adolescents

Alerte dans le quartier de San Pietro pour la messe et la bénédiction du Pape : délimité une zone de sécurité maximale avec portails

Articoli simili