Curiosità

Piazza Navona a Roma

Piazza Navona è uno spettacolare complesso barocco edificato nel luogo dell’antico stadio di domiziano, di cui conserva la forma e le dimensioni. Durante la Roma imperiale, lo stadio poteva ospitare fino a trentamila persone, era decorato con statue, e ospitava  gare di atletica. La piazza ha assunto l’aspetto attuale nel diciassettesimo secolo, per volontà di Papa Innocenzo X, che volle celebrare la grandezza del proprio casato, la famiglia Pamphili.

Palazzo Pamphili, situato sul lato meridionale della piazza, è oggi sede dell’ambasciata brasiliana. Piazza Navona ospita tre fontane monumentali.
La fontana dei quattro fiumi, opera di Gian Lorenzo Bernini, è situata in posizione centrale e raffigura quattro giganti che simboleggiano quattro grandi fiumi: il  Nilo, il Gange, il Danubio, il rio de la Plata.

Secondo una leggenda la statua del Rio de la Plata alza il braccio per proteggersi dall’imminente crollo della  chiesa di Sant’Agnese in Agone, opera di Francesco Borromini,  artista rivale del Bernini. La fontana del moro, di fronte a Palazzo Pamphili,  e la fontana del nettuno,  posta sul lato meridionale della piazza, sono opera di Giacomo della Porta. Nonostante la presenza di numerosi palazzi nobiliari, la piazza mantiene una atmosfera popolare e nel mese di dicembre ospita un festoso mercato natalizio.


Piazza Navona is a spectacular baroque complex built on the site of the ancient stadium of Domitian, of which it retains its shape and size. During imperial Rome, the stadium could accommodate up to thirty thousand people, was decorated with statues, and hosted athletics competitions. The square took on its current appearance in the seventeenth century, by the will of Pope Innocent X, who wanted to celebrate the greatness of his family, the Pamphili family.

Palazzo Pamphili, located on the southern side of the square, is now the seat of the Brazilian embassy. Piazza Navona hosts three monumental fountains.
The fountain of the four rivers, the work of Gian Lorenzo Bernini, is centrally located and depicts four giants that symbolize four great rivers: the Nile, the Ganges, the Danube, the rio de la Plata.

According to a legend, the statue of Rio de la Plata raises its arm to protect itself from the imminent collapse of the church of Sant’Agnese in Agone, the work of Francesco Borromini, Bernini’s rival artist. The Moor Fountain, in front of Palazzo Pamphili, and the Neptune Fountain, located on the southern side of the square, are the work of Giacomo della Porta. Despite the presence of numerous noble palaces, the square maintains a popular atmosphere and in December hosts a festive Christmas market.

Related Articles