Politica

Rifiuti nucleari in Sicilia, Agnello e Curella: “La politica intervenga”

Nota – Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Agnello e Curella

el 2015 la Sogin ha presentato all’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale(ISPRA) la Carta delle aree potenzialmente idonee (CNAPI) ad ospitare il deposito nazionale delle scorie nucleari e annesso parco tecnologico.

Tra queste aree il MISE ha giudicato idonei quattro siti che ricadono sul territorio della Regione Sicilia: Trapani, Calatafimi-Segesta, Castellana Sicula, Petralia Sottana e Butera.

Prendendo spunto dalla “guida tecnica 29″ del 2014  pubblicato dall’Ispra – Criteri per la localizzazione di un impianto di smaltimento superficiale di rifiuti radioattivi a bassa e mass media attività”, emerge che alcuni criteri sono stati disattesi, e nel particolare:

– punto CE2 – aree contrasse

Approfondisci
L’articolo intitolato: Rifiuti nucleari in Sicilia, Agnello e Curella: “La politica intervenga” è stato inserito il 2021-01-06 12:50:06 dal sito online (agrigentonotizie.)