Qual è il futuro dei Lakers? Un po' di riposo, certo Italia24
Notizie Spagna

Qual è il futuro dei Lakers? Un po' di riposo, certo

Qual è il futuro dei Lakers? Un po’ di riposo, sicuramente

La stagione NBA sta per raggiungere il suo momento più interessante, ma i Lakers non ne fanno parte, la loro lotta contro questo calendario pandemico si è conclusa dopo una prestazione mediocre al primo turno contro i Phoenix.

Dopo aver vinto un campionato NBA in circostanze disastrose e recuperato per competere in una delle stagioni più dure della storia, si sono guadagnati la pausa.

Sfiniti dagli infortuni e sopraffatti dalla stanchezza, i Lakers hanno faticato ad allungare la stagione la scorsa settimana contro i Suns . Ma per ogni momento in cui LeBron James è sceso in campo cercando di sollevare i Lakers da solo, c’erano momenti in cui non stava nemmeno cercando di tornare in difesa.

Ciò ha indicato diversi cose. Uno, che era stanco. Lo erano tutti. Tutti quelli che sono stati in squadra dalla bolla della scorsa estate sono stanchi. E due, James sapeva che con Anthony Davis infortunato di nuovo, non sarebbe stato in grado di essere la superstar che è.

Come qualcuno che ha coperto numerose squadre che hanno fallito nei playoff, la scena è solitamente (e comprensibilmente) difficile, l’ultima giornata cade sopra tutto inaspettatamente. In genere, ne conseguono una depressione e un vuoto: tutto ciò che hai fatto negli ultimi otto mesi è sparito e non c’è nulla immediatamente avanti.

Tuttavia, non è questa la sensazione che ho avuto dal Lakers dopo l’eliminazione della scorsa settimana, e mentre guardavo i playoff continuare, sono ancora più convinto.

Quella cosa strana che ho notato mentre ero seduto all’interno di uno Staples Center vuoto lo scorso Giovedì notte? È stato un sollievo

Non fraintendermi. I Lakers volevano vincere, credevano che se le cose fossero andate come volevano avrebbero potuto vincere. Ma i playoff rivelano la verità, e la verità era che i Lakers non erano stati una minaccia credibile per mesi a causa del modo in cui i giocatori si sono rotti.

Ciò non significa che lo abbiano fatto ‘t. ci sarebbero altri problemi. La squadra non ha mai integrato completamente il centro Andre Drummond e ha dovuto affrontare le conseguenze del tentativo di aggiungere un titolare a metà stagione (con due giocatori già stabiliti nel roster al loro posto). Dennis Schroder non si è mai sentito a suo agio (con le sue stesse parole) a suonare con James e Davis. Alcune delle decisioni della lista in fondo alla panchina si sono rivelate costose, come la mancanza di un terza base, cruciale a fine stagione.

Ma la maggior parte tra tutti, si trattava di salute mentale e fisica.

Non una scusa: i Lakers non sono stati l’unica squadra ad aver fatto i conti con infortuni e stanchezza lo scorso anno. Sembravano solo più propensi ad accettarlo.

Dopo la sconfitta in gara 6 contro Phoenix, che è stata la loro ultima apparizione sui media con gli editori dei Lakers in questa stagione, James ha parlato di riposo.

“Durante la stagione non parlo di riposo. Non mi piace metterci la testa. Mi indebolisce”, ha detto. “Ma in offseason, ho la possibilità di riposare. Ho circa tre mesi per ricalibrare, riportare la mia caviglia al 100% dov’era prima della partita di Atlanta, e questa è la cosa più importante per me. “

I Lakers sapevano di essere spesi, e se non l’hanno fatto, li ha convinti l’energia con cui i Suns li hanno sconfitti nei giochi 5 e 6. Senza la salute fisica o la capacità emotiva di alcuni giocatori di dai di più, la stagione si è conclusa con un’alzata di spalle.

Canzone della settimana

“Rest My Chemistry” dell’Interpol

Ho visto gli Interpol esibirsi in un festival di strada a Chicago intorno 2003, ed erano fantastici. Al loro meglio, sono rocker meravigliosamente lunatici, ispirati ai Joy Division . Questa canzone mi fa venir voglia di sedermi nel mio patio mezzo addormentato con i piedi alzati, il che suona incredibile.

Dall’ultima volta che abbiamo parlato …

– Offseason Lakers: cosa sapere sui cambi di roster

– Il più grande problema fuori stagione dei Lakers: cosa fare nel frattempo?

– Il favorito dei fan dei Lakers Alex Caruso affronta il mistero della free agency

– In questo stagione di ostacoli, i Lakers non sono riusciti a recuperare la salute

Alla prossima…

Come sempre, passami le tue impressioni a daniel.woike@latimes.com, e considera di iscriverti se ti piace il nostro lavoro!

Per leggere questa nota sull’inglese fai

2003