Ripartire i costi dell’acqua è più semplice con i contatori smart

9

Sebbene con il decreto ministeriale del 4 Marzo 1996 sia diventato obbligatorio installare i contatori dell’acqua in ogni appartamento, sono molti i condomìni che ancora non ne dispongono. E al momento della ripartizione delle spese possono sorgere attriti fra i vari inquilini, perché i costi si dividono semplicemente in base al numero degli alloggi presenti nello stabile, ma è chiaro che una famiglia di cinque persone consumi più di chi vive da solo. Ecco perché l’installazione dei contatori permette un risparmio economico e consente di verificare eventuali perdite o abusi.