Notizie

Roma, a Pasqua e Pasquetta un mare d’arte: musei aperti, visite guidate e concerti. Pure fuori porta

#Roma #Pasqua #Pasquetta #mare #darte #musei #aperti #visite #guidate #concerti #fuori #porta

di

Un party della cultura, quasi a voler recuperare gli anni di chiusura obbligata. Visitabili con orario festivo quasi tutti i siti statali e comunali. Con mascherine, senza obbligo gi Green Pass

Per scoprire e riscoprire la bellezza che ci circonda, a Pasqua e Pasquetta resteranno aperti i opere monumentali, i musei, le gallerie, le aree e i parchi archeologici statali del Lazio. Opportunità per raggiungere mete pure meno note. Un party della cultura, quasi a voler recuperare gli anni di chiusura obbligata. Numerosi le mete, come il parco archeologico di Cerveteri e Tarquinia-Necropoli della Banditaccia. Quest’ultima una delle pi grandi necropoli mondiale antico. Attraversata da una via sepolcrale lunga pi di due Km, si svilupp dal IX secolo a.C. fino all’et ellenistico-romana. I opere monumentali, appartenuti a famiglie di alto rango, hanno ridato ricchi corredi con materiali importati dal Vicino Oriente e dalla Grecia.

Un grande sforzo, da parte del dicastero per i Beni culturali, per tenere aperti il 17 aprile dai porti imperiali di Claudio e Traiano alle necropoli di Porto e Isola Sacra, dal Museo delle navi di Fiumicino al Museo nazionale romano alle Terme di Diocleziano. Visitabili Castel Sant’Angelo, Palazzo Massimo, l’Appia Antica con la Villa dei Quintili e Santa Maria Nova, Arco di Malborghetto con l’Antiquarium contenente reperti ritrovati sulla via Flaminia. E ancora la Villa di Livia dagli ambienti privati dove sono ancora visibili le camere da letto (cubicula) di Livia e dell’imperatore, l’andito e un piccolo giardino interno, e l’area di rappresentanza; il museo etrusco di Villa Giulia; il parco archeologico di Veio.

Bellezza senza fine: aperti a Pasqua pure il parco archeologico dell’Appia Antica con le tombe dela via Latina, il museo degli strumenti musicali a Santa Croce in Gerusalemme, i musei Andersen e Boncompagni Ludovisi e le Terme di Caracalla. E Pantheon, Crypta Balbi, Galleria Spada, Castello di Giulio II a Ostia Antica, Galleria Borghese. Fino alla tomba di Cecilia Metella, Palazzo Altemps, Ostia Antica, Foro Romano e Palatino, Colosseo, Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, Palazzo Barberini, Museo delle civilt all’Eur, Galleria Corsini. Gli orari saranno quelli dei giorni festivi. Per verificare luoghi, ingressi, tariffe e modalit di visita probabile consultare la pagina web del dicastero della Cultura: Per l’accesso a tutti i luoghi statali, dal 1º aprile 2022 non pi richiesto il possesso del Green pass rafforzato, n di quello base, mentre rimane l’obbligo di utilizzo di mascherine chirurgiche. Alcuni scrigni sono visitabili solo su prenotazione.

Ed ecco le perture straordinarie a Pasquetta: Necropoli della Banditaccia- parco archeologico di Cerveteri e Tarquinia, Museo archeologico nazionale Cerite, Museo archeologico nazionale di Civitavecchia, Museo delle navi di Fiumicino, area archeologica dei porti imperiali di Claudio e Traiano, parco archeologico di Ostia antica, porti Imperiali di Claudio e Traiano a Fiumicino , necropoli di Porto a Isola Sacra, Museo delle navi romane di Nemi, Galleria Corsini a Roma, Palazzo Massimo, Galleria Spada, Foro Romano e Palatino, Galleria Borghese, Palazzo Barberini, Museo etrusco di Villa Giulia, Pantheon, Museo delle Civilt, Palazzo Altemps, Museo nazionale romano – Terme di Diocleziano, Terme di Caracalla, Museo nazionale degli strumenti musicali, Museo Hendrik Christian Andersen, Museo Boncompagni Ludovisi per le arti decorative, il costume e la moda, Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, Museo nazionale di Castel Sant’Angelo e Passetto di Borgo, Colosseo e parco archeologico del Colosseo, Palazzo Farnese a Caprarola (Viterbo, ) Museo archeologico dell’Agro Falisco a Forte Sangallo Civita Castellana (Viterbo, ) Palazzo Altieri a Oriolo Romano (Viterbo). Fuori porta altresi il Museo archeologico nazionale di Tarquinia e il parco archeologico di Cerveteri e Tarquinia, la necropoli dei Monterozzi a Tarquinia, il museo archeologico nazionale di Tuscania, Villa Lante a Viterbo, il Museo nazionale etrusco Rocca Albornoz.

Pure Roma Capitale fa la sua parte, tenendo aperti i Musei in Comune durante tutte le festivit di Pasqua e Pasquetta con gli orari consueti festivi. Oltre a visitare collezioni permanenti e mostre in corso, con ingresso gratuito per i possessori della Mic card, si può partecipare alle attivit didattiche, gratuite con il biglietto d’ingresso al museo e con prenotazione obbligatoria, o aiutare a concerti e spettacoli gratuiti. Programmato pure visite guidate sul territorio: Invito a Villa Doria Pamphilj (il 18 aprile alle 11); Una giornata dell’antico romano ai Fori Imperiali (alle 10 del giorno di Pasqua), viaggio a ritroso negli anni dal Foro di Traiano al Foro di Cesare alla scoperta di marmi pregiati, colonne, statue e oggetti preziosi; Perch il suo nome è cos? Vicoli e piazze raccontano leggende e segreti il 18 aprile alle 15. Quest’ultimo un itinerario per vie, piazze, larghi ed archi. La storia dei toponimi che si incontrano lungo il cammino consentir di seguire l’aumento urbana di questa parte della citt, e di conoscerne i cambiamenti sociali e gli aspetti folcloristici. Info e prenotazioni: 06.0608.

Fra gli incontri musicali, domenica 17 al Museo Napoleonico, alle 16.30, due delle principali Sonate per violoncello e pianoforte e alcuni tra i pi bei lied di Schubert saranno cantati dal violoncello solo a cura di Roma 3 Orchestra. Alle 17 replica di Parole e musiche per la pace al Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, un percorso di poesie e canzoni attorno al tema della pace, interpretate dal duo di attori/cantanti Simone Francia e Simone Tangolo.

Luned 18 aprile alle 16 ancora al Museo napoleonico Alessandro Crescimbeni and friends: un percorso musicale attorno al mondo. Sempre alle 16, Parole e musiche per la pace, di e con Simone Francia e Simone Tangolo, al Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, a cura di Teatro di Roma. Alle 17 il Museo Carlo Bilotti ha programmato un concerto jazz di Vittorio Cucolo Enrico Mianulli duo. E ci si divertir, a Pasquetta, con Vorrei vibrare: danze e canti popolari dalle 17 alle 19 negli spazi esterni del Villino Nobile dei Musei di Villa Torlonia. Un progetto originale di Ambrogio Sparagna con l’Orchestra popolare italiana del Parco della Musica e i solisti del Corpo di ballo popolare. In viaggio tra le danze del centro-sud, dalla pizzica salentina al saltarello appenninico, dalla tarantella calabrese alla tammurriata campana.

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Roma iscriviti gratis alla newsletter I 7 colli di Roma a cura di Giuseppe Di Piazza. Arriva ogni sabato nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta cliccare qui.

16 aprile 2022 (modifica il 16 aprile 2022

Articoli simili