Notizie

Roma, l automobilista picchiato brutalmente nella strada dei clan non ha voluto fare denuncia

Gli hanno mozzato il lembo di un orecchio, fratturato il setto nasale e diverse costole ma non ha voluto fare la denuncia. Questo particolare non da poco, induce inquirenti e investigatori a sospettare che il cinquantanovenne egiziano, picchiato a sangue la sera di Pasqua da un gruppetto di persone qualificatesi come Casamonica in via Calpurnio Bellico a Morena, vicino a Roma, sia stato intimidito con una metodologia mafiosa tipica della famiglia sinti.

Il movente dell’aggressione, sul quale stanno lavorando i poliziotti della sezione criminalità organizzata della squadra mobile, sembra per ora riconducibile ad un litigio per motivi di viabilità ma non si escludono altre piste. L’area difatti e controllata dai clan Di Guglielmi e Casamonica che l’hanno trasformata in un quartier generale di narcotraffico, estorsioni ed usura che gestiscono dalle loro ville faraoniche. ” Alla Romanina e nelle aree limitrofe non bisogna abbassare la guardia verso i Casamonica – ha sottolineato l’avvocato Luigi Ciatti, presidente del laboratorio anti usura della camera di commercio”.

ms-fon 2112

Articoli simili

Lascia un commento