Notizie Lombardia

Sanremo, la solfa populista di Dargen D’Amico

#Milano
La quarta serata del 74° festival di Sanremo è stata ricca di emozioni, esibizioni indimenticabili e momenti di spettacolo unici. Gli artisti in gara hanno dato il meglio di sé, duettando con altri artisti e portando sul palco del teatro Ariston delle fantastiche cover dei grandi successi della musica mondiale.

Ad aprire la serata è stata l’esibizione di Lorella Cuccarini, veterana del Festival, che è tornata all’Ariston come co-conduttrice insieme ad Amadeus. La coppia ha dato il via a una serata piena di sorprese e momenti mozzafiato.

Una delle performance più applaudite è stata quella di Roberto Vecchioni, che ha duettato con il giovane cantante Alfa sulle note di “Sogna, ragazzo sogna”, ricevendo una lunga ovazione da parte del pubblico e un’emozionante standing ovation.

Anche Lorella Cuccarini ha lasciato il segno con un medley delle sue sigle più famose, coinvolgendo sia Amadeus che Fiorello in un momento di puro divertimento e spettacolo.

Momenti emozionanti sono stati anche i duetti tra Fiorella Mannoia e Francesco Gabbani, che hanno fatto ballare e divertire l’Ariston, e la provocazione in diretta di Ghali, che ha intonato alcune strofe in arabo in un medley legato ai fenomeni migratori, dimostrando così il suo impegno sociale.

Ma il vero trionfo della serata è stato il ritorno di Gigi D’Agostino sul palco dopo mesi di lontananza a causa di una malattia, ricevendo una calorosa standing ovation da parte del pubblico e commuovendo sia Amadeus che gli spettatori con la sua esibizione travolgente.

La serata non è stata solo spettacolo, ma ha anche avuto momenti di profonda sensibilità e impegno sociale, come il gesto di Amadeus nel leggere un messaggio concordato con gli agricoltori in protesta a Sanremo, dimostrando così la volontà di dare voce anche a cause importanti durante il festival.

Infine, il monologo di Dargen D’Amico ha toccato temi importanti, portando l’attenzione su questioni significative e sensibili, dimostrando che il festival non è solo intrattenimento, ma può anche essere un momento di riflessione e impegno civile.

La quarta serata del festival di Sanremo si è quindi conclusa con un mix di emozioni, spettacolo e impegno, confermando ancora una volta la sua importanza non solo come evento musicale, ma anche come occasione per affrontare temi significativi e fare sentire la propria voce su questioni importanti.

– cover
– Amadeus
– protestando giustamente


Guarda film e serie TV su PrimeVideo GRATIS per 30 giorni

ITGN