Notizie Latina

Sentiero illegale e nidi in pericolo, stop all’arrampicata sul “Precipizio” del Parco del Circeo

#Sentiero #illegale #nidi #rischio #stop #allarrampicata #Precipizio #Parco #Circeo

Stop all’arrampicata sportiva nella zona del “Precipizio” del Parco nazionale del Circeo. Lo ha domandato l’Ente parco con una nota indirizzata al Comune di San Felice e al raggruppamento dei carabinieri del Parco   segnalando il bisogno di «interdire, regolamentare e sorvegliare l’azione di arrampicata, sia per questioni di sicurezza essendo segnalata dal piano di assetto idrologico come zona ad elevata pericolosità da frana, sia per questioni di carattere conservazionistico della fauna e della flora nonché dei valori scenici e panoramici».

APPROFONDIMENTI

L’Ente Parco ha segnalato, altresi, che tale attività ha comportato l’apertura di un sentiero sul versante 4º Caldo, tracciato in maniera del tutto illegale, dalla fine della strada di Vasca Moresca (poco 1ª di Torre Moresca) fino al Picco di Circe «con taglio della vegetazione e marcatura con pallini e frecce rosse».

Si tratta di una zona di conservazione speciale dove e attestata, tra l’altro, la presenza del Falco peregrinus. «L’azione degli arrampicatori crea disturbo alla specie in nidificazione e, con ogni probabilità, e pure la causa della mancata nidificazione del corvo imperiale». 

«Allo scopo di tutelare la biodiversità e per questioni di sicurezza, l’Ente Parco concorderà con il Comune di San Felice l’opportuna segnaletica da installare nel punto di attacco dei tracciati, nello specifico in località Vasca Moresca, allo scopo di interdire e regolamentare l’azione di scalata».

Notizie Latina

Articoli simili