Notizie

Serie A, il Napoli fermato dalla Roma al “Maradona” e 1-1

La Roma recupera al 91′ la sfida con il Napoli, segna ancora nei minuti di recupero e acciuffa un meritato 1-1 al “Maradona” con El Shaarawy che pareggia la rete di Insigne su calcio di rigore nel 1º tempo. Un pareggio che serve però a poco ad entrambe, con la Roma che sale a 58 punti a -5 dalla Juventus quarta, e il Napoli che si porta a 67 allontanandosi dall’Inter e dal Milan nella corsa scudetto.

Il tecnico del Napoli, Luciano Spalletti, ex di turno, per la sfida con i giallorossi opta per Lozano nel tridente completato da Osimhen e Insigne dal 1º minuto, con Anguissa preferito a Zielinski in mediana, e Meret tra i pali per la mancanza di Ospina colpito dall’influenza. Dall’altra parte José Mourinho sceglie Pellegrini-Zaniolo in appoggio di Abraham, con Zalewski al posto di El Shaarawy sull’out di sinistra, e Oliveira al posto di Mkhitaryan.

Articoli simili

Le due team di temono e manovrano nei primi minuti senza scorgere l’affondo, fino all’11’ quando un’imbucata serve Lozano che cade in area sulla pressione di Ibanez, l’arbitro Di Bello fa durare ma poi viene richiamato al Var per rivedere le immagini e assegna il penalty. Rui Patricio indovina l’angolo ma non ci arriva, Insigne freddo dagli 11 metri per l’1-0. La Roma accusa il colpo e al 20′ rischia ancora: Insigne serve la sovrapposizione di Mario Rui, zampata di Osimhen respinta da Smalling, poi Rui Patricio si fa scorgere pronto sul destro di Lozano.

Dopo un piccolo passaggio a vuoto la Roma reagisce e al 21′ ripartenza di Zaniolo che, raddoppiato, perde il tempo per la conclusione. Al 39′ il team di Mourinho va vicina al pareggio: punizione di Pellegrini, prolungata da Osimhen, la traversa salva Meret. Al 46′ occasione per Zalewski che si accentra dalla sinistra, ma il rasoterra da dentro la zona e debole e facile preda di Meret.

Ad inizio ripresa Cristante rimane negli spogliatoi, e Mou dà spazio a Mkhitaryan. Al 58′ ancora Roma pericolosa: lancio per Pellegrini, ma il destro del numero 7 finisce tra le braccia di Meret. La Roma pressa e al 61′ si divora il pari. Karsdorp calibra dalla destra un cross per Abraham che anticipa eccessivamente e di testa schiaccia malamente. Il Napoli controlla cercando spazi in contropiede, ma la Roma continua a spingere e al 66′ su una punizione di Pellegrini, Mancini di testa non inquadra di poco la porta. Al 76′ El Shaarawy da poco entrato serve in verticale Zaniolo che anticipa Meret, il portiere lo travolge, ma Di Bello va via da correre con i reclami della panchina giallorossa che vede Fuzato espulso.

All’80’ il Napoli si fa rivedere in avanti grazie ad una veloce ripartenza di Osimhen che scatta dalla propria metà campo, entra in area ma poi manda sull’esterno della rete. L’arbitro assegna 8 minuti di recupero ma alla Roma ne basta uno per pareggiare: al 91′ Abraham prolunga intelligentemente un pallone per El Shaarawy che piazza il destro nell’angolo basso, Meret e battuto per l’1-1. Al 92′ i giallorossi affondano ancora ma Perez spreca una ripartenza con una sbagliata in area per El Shaarawy. Il Napoli chiude in affanno con la Roma che continua a provare a fare bottino pieno, ma non basta per il successo, finisce con un pareggio 1-1.

ms-fon 2112

Articoli simili

Lascia un commento