Notizie Roma

«Sono ludopatico». Ora deve restituire più di 18mila euro

#Roma

La febbre del gioco ha portato un militare dell’Esercito ad appropriarsi di 372 buoni benzina dell’amministrazione, cedendoli in cambio di soldi. Per questo e stato condannato dalla sezione giurisdizionale della Corte dei conti del Lazio a risarcire il ministero della Difesa per 18.600 euro, equivalente al valore dei buoni benzina sottratti.
LA VICENDA
Il militare ha approfittato del suo ruolo, visto che l’ammanco sospetto dei 372 buoni è successo nel periodo dove rivestiva la qualifica di Capo deposito carburanti. Quando sono partite le inchieste, avendo capito di essere stato scoperto, ha convenuto di avere «l’esclusiva disponibilità» dei buoni e di «essersene appropriato in misura non inferiore a 250, precisando, in riguardo all’entità dell’ammanco, in più e non in meno». L’indagine del pm contabile Laura Monfeli e partita da una segnalazione arrivata da una Procura della Repubblica militare, che aveva chiesto e ottenuto il processo nei confronti dell’imputato per peculato militare aggravato.

Vedova disabile gratta e vince mezzo milione di euro: il fidanzato scappa con il biglietto

Panini, ex lavoratori rubano per anni centinaia di figurine dall’società di Modena: incolpati di furto aggravato

Dalla documentazione acquisita agli atti del processo celebrato davanti alla Corte dei conti, e emerso che il militare «ha comunicato…


ITGN 2917 => 2022-09-25 10:09:25

Roma

Show More