Sport

MotoGP: Suzuki e il sostituto di Brivio. Italia o Giappone?

L’addio a Suzuki da parte di Davide Brivio è stato un vero e proprio fulmine a ciel sereno. La partenza del Team Manager verso i lidi della Formula 1 – dopo aver riportato ad Hamamatsu il titolo iridato dopo vent’anni, il primo dell’era MotoGP, a soli cinque anni dall’avvio del nuovo progetto con la GSX-RR – pur se sotto il segno della massima serenità, lascia naturalmente un vuoto all’interno di un team che, agli occhi degli osservatori esterni, rappresenta un esempio di armonia ed equilibrio nel paddock.

© Moto.it

Valori sicuramente ottenuti grazie al lavoro di “cucina” di Brivio, che ha creato e amalgamato un gruppo capace di lavorare senza (apparenti) tensioni e di armonizzare pure l’inevitabile rivalità fra due piloti molto vicini nell’età e nelle ambizioni come Alex Rins e Joan Mir. Insomma, una squadra per cui molti – piloti ma pure tecnici e personale di supporto – lavorerebbe molto volentieri.

Viene naturale immaginarsi una febbrile ricerca di un sostituto, di una figura dotata dell’esperienza e delle competenze necessarie per proseguire nel lavoro di Davide Brivio, perché il vuoto da colmare – oltretutto nell’ottica di un titolo iridato da difendere – appare davvero importante.

 » Read More