Notizie Latina

Sprechi dell’energia nelle infrastrutture: il caso del lungomare di Latina – Il Quotidiano del Lazio

#Sprechi #dell’energia #nelle #infrastrutture #caso #lungomare #Latina #Quotidiano #Lazio

Caro energia e sprechi dell’energia, un paradosso che ci costa in termini economici e ambientali. Il caro energia preoccupa le istituzioni e gli italiani, ma malgrado la faccenda (legata pure alla guerra in Ukraine) molte infrastrutture continuano a sprecare corrente elettrica per gallerie, strade ed immobili.

Certune sedi e uffici restano difatti illuminati pure di notte o sebbene non vengono utilizzati da anni. 

Sprechi dell’energia nelle infrastrutture

Lo ha mostrato la trasmissione Fuori dal Coro, che ha documentato alcuni sprechi eclatanti come quelli del Campus Einaudi di Torino o della sede dell’Università di Bergamo a Dalmine. Questi palazzi restano illuminati per tutta la notte malgrado siano chiusi.

Non solo immobili, ma pure certune gallerie consumano energia senza che nessuno ne benefici.

Una di queste, a Lecco, non e stata mai aperta alla viabilità, tuttavia rimane con le luci accese per venti quattro ore al giorno. Spesso poi non si tratta neppure di lampadine led, ma di quelle al neon, che consumano il 70% di energia in più. Ricordiamoci altresi che energia significa inquinamento, e che in aggiunta al danno economico per i contribuenti queste scelte hanno un impatto ambientale.

Il caso del lungomare di Latina

Incredibile il caso della camminata di 1,4 km sul mare a Latina, dove sul lungomare, i lampioni restano illuminati pure di giorno.

I giornalisti di Rete 4 sono andati a domandare spiegazioni nell’ufficio del Comune laziale e questa e la riposta che si sono sentiti dare: C’e una questione tecnica da risolvere, se le luci non restano accese, la videosorveglianza non funziona, il Comune sta programmando un intervento. 

Riproduzione riservata

Notizie Latina

Articoli simili