Notizie Roma

Supermercati Tuodì a Roma, in pericolo 49 impiegati

#Supermercati #Tuodì #Roma #rischio #impiegati

Dodici impiegati gia mandati a casa, altri 49 rischiano di andarci a breve. Può diventare una catastrofe sociale la chiusura di 4 punti vendita del Gruppo Tuodì sul territorio di Roma e paraggi. Abbiamo diffidato le società interessate dall’intraprendere ulteriori azioni unilaterali non in comune spiegano i sindacati in un comunicato congiunta di Filcams Cgil Roma Lazio, Fisascat Cisl e Uiltucs UIL. 

Gruppo Tuodi, la storia dell’acquisizione

La questione ha inizio due anni fa con l’operazione di dismissione della rete Margherita Distribuzione (Ex Auchan) che portò alla rilevazione, da parte del Gruppo Tuodi, di 13 negozi.

In una richiesta di incontro con la regione a firma della Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltucs – UIL si spiega che i negozi, in origine 13, entrano nel Gruppo attraverso 7 società veicolo, appositamente costituite, Cala Srl, Castre Srl, Nap srl, Osin srl, Pifo srl, Rubic srl, Torpi srl, nel mese di settembre 2020. Per uno di questi 3 negozi, quello di Ostia in via di Isole Capo Verde, l’acquisto non si concretizza per questioni legate alla volontà della proprietà delle mura nonché intestataria della licenza mentre per il punto vendita Cassia Due Ponti si concretizzò – si legge ancora nella nota – in agosto 2021 la retrocessione in Margherita Distribuzione per via di problemi amministrativi legati alla licenza. Non e finita perché il tredicesimo punto vendita, sito in via Fiume Giallo, dopo una 1ª gestione fu ceduto al gruppo CTS, che si dichiara intenzionato a recepire gli impiegati eccezion fatta per i primi e secondi livelli.

Nuova vendita

Cominciano dunque a circolare voci, sempre più insistenti, di una probabile vendita o chiusura degli altri 10 negozi rimasti che trovano una 1ª conferma nell’apertura delle procedure di licenziamento collettivo formalizzate in data 28 marzo dalle società Pifo srl per i punti vendita di piazza Pio XI numero 20 e via Fonteiana 59/73 per un totale di 25 impiegati. Ed altresi dalla società Cala srl per un totale di 24 impiegati che operavano nei punti vendita di Via Casalina e via Montecompatri. L’impatto totale delle procedure comporterebbe dunque l’espulsione di 49 impiegati.

Punto vendita Priscilla, 12 impiegati a casa

Siamo in trattativa ma ci continuano a dire che non ci sono soluzioni alternative e nessuna possibilità di ricollocazione spiega Alessandro Contucci della Uiltucs UIL. Altresi, l’altro ieri, i dirigenti del Gruppo Tuo – racconta Contucci – hanno consegnato una nota di licenziamento in tronco per 12 impiegati del punto vendita Priscilla.

Gruppo Tuodi, quale futuro per gli altri impiegati?

E’ lampante – continua Contucci – che pure tutti gli altri negozi andranno in dismissione o verranno chiusi. Si puo fare che ci possano essere, con quelle licenze, le medesime attività che andavano mandati a casa gli impiegati? Se si mandano a casa a calci degli impiegati bisogna riconsegnare le licenze  per prevenire che magari in futuro, con la stessa licenza, nuovi imprenditori subentrino nell’attività. Chiediamo un atto di responsabilità di tutte le istituzioni affinchè intervengano per verificare. Gli impiegati licenziati sono in là con gli anni ed un loro ricollocamento nel mondo del lavoro e pressoché impossibile. 
 

Notizie Roma

Articoli simili