Tecnologia

Alessandro Siani: “Troppe varianti del virus? I vaccini possono essere facilmente adattati alle mutazioni”

Alessandro Siani: "Troppe varianti del virus? I vaccini possono essere facilmente adattati alle mutazioni" thumbnail

“Non ho ancora ricevuto la chiamata per il vaccino, ma mi arrotolerei la manica pure subito”. Alessandro Siani ha reso pubblico l’articolo “Dieci motivi per cui vaccinarsi” sulla rivista The Conversation. E di quel che ha scritto, il professore dell’università di Portmouth, vicedirettore del dipartimento di scienze biologiche, è convinto davvero. “Poi, quando avrò sviluppato l’immunità, per prima cosa mi piacerebbe tornare nella mia Napoli”.

Lei inizia il suo ragionamento su Conversation in modo molto semplice: i vaccini salvano vite.

“In questa pandemia sono la luce in fondo al tunnel. Finora siamo stati sempre costretti a difenderci dagli attacchi del covid-19. Adesso abbiamo la possibilità di passare al contropiede”.

Il virus però è pronto al dribbling, con la variante inglese.

“Preoccupante. Una delle mutazioni, N501Y, rende la spike del covid-19 più affine al recettore che si trova nelle nostre cellule. Può così invaderle meglio, facendo guadagnare all’indice di replicazione R tra 0,4 e 0,7 punti. Per questo in Gran Bretagna si fa così fatica a riportarlo sotto controllo e i record di contagi si sono accumulati”.

Con una contagiosità così alta, in Gran Bretagna si è deciso di richiudere in fretta le scuole.

 » Read More

Show More