Notizie

Roma con il termovalorizzatore la spazzatura a Santa Palomba Cosi Tari giu del 20



Due anni per voltare pagina, iniziando da un obiettivo molto atteso dai romani: la diminuizione della Tari, che Roberto Gualtieri stima attorno al 20 per cento. Il Campidoglio punta buona parte della sua strategia, per superare l’emergenza rifiuti, sulla esecuzione di un termovalorizzatore in grado di trattare 600 mila tonnellate annue di immondizia indifferenziati. Rendendo così necessaria, per chiudere il ciclo, solo una discarica di servizio da 60 mila tonnellate, chiudendo il Tmb di Rocca Cencia e abbattendo del 90 per cento il presente fabbisogno di discariche. La finalità temporale e il Giubileo del 2025, quando la Città eterna vuole presentarsi al grande avvenimento in condizioni molto migliori delle attuali. Ma gli effetti positivi della svolta, nelle intenzioni dell’amministrazione comunale, andranno ben oltre i benefici all’immagine internazionale di Roma.

«Il nuovo dispositivo e l’insieme del nostro piano determineranno una riduzione delle emissioni di ben il 44 per cento – sostiene il primo cittadino – con un meno 15 per cento per le emissioni su attività di trasporto, meno 18 per cento sull’impiantistica e meno 99 per cento sulle emissioni da discarica». Altresi, «si potrà produrre il fabbisogno annuo di elettricità di 150 mila famiglie e risparmiare il gas utilizzato da 60 mila famiglie l’anno – aggiunge Gualtieri – con un contributo molto significativo pure per politiche di contrasto della povertà energetica e al raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni e di maggiore autonomia dell’Italia». Dunque, l’effetto sulla tariffa: «La completa chiusura e autonomia del ciclo della spazzatura consentirà altresi un vero e proprio abbattimento degli oneri del trattamento, che ci consentirà di ridurre la Tari di come minimo il 20 per cento e di potenziare in misura significativa le azioni di raccolta e di pulizia della città».

L’area prescelta e l’area industriale di Santa Palomba – nella zona del Municipio IX a sud della Capitale – nei paraggi dell’Ardeatina e al confine con i comuni di Pomezia, Ardea e Albano. Ad velocizzare la decisione dell’amministrazione comunale e il fallito raggiungimento degli obiettivi prefissati dalla precedente giunta, quella di Virginia Raggi, che puntava al 70 per cento di raccolta differenziata per chiudere la serie di rifiuti. E si sta valutando l’opportunità di inserire questo dispositivo nel novero dei progetti finanziabili con i fondi del Pnrr. «Gualtieri ha avuto il coraggio e il merito di dire la verità: Roma deve essere autosufficiente in tempi brevi o rimarrà sotto la spazzatura per sempre – commenta Nicola Zingaretti – Rischia di essere sommersa pure in occasione del Giubileo».
 


The post in italian is about:
Rome, with the waste-to-energy plant in Santa Palomba. "So Tari down by 20%"

Identified the area of ​​the new plant. Gualtieri: can be closed within the Jubilee


L’article en italien concerne :
Rome, avec l'usine de valorisation énergétique des déchets de Santa Palomba. "Donc Tari en baisse de 20%"

Identifié la zone de la nouvelle usine. Gualtieri: peut être fermé pendant le Jubilé

Articoli simili