Notizie

Termovalorizzatore si senza M5S collisione sui poteri pieni a Gualtieri

Poteri speciali al primo cittadino di Roma per il piano rifiuti da attuare in arrivo del Giubileo del 2025, che comprende la esecuzione del termovalorizzatore. Nell’articolo inserito dal governo nel provvedimento energia approvato ieri, spunta pure uno “scudo” dinnanzi alle possibili azioni di responsabilità da parte della Corte dei Conti: saranno possibili solo nei casi di dolo oppure di inerzia o omissione. Dinnanzi al “no” dei 5 Stelle in consiglio dei Ministri alla norma, Mario Draghi ha tirato dritto: «Troveremo una mediazione», afferma in conferenza stampa. 

 

 

Nel testo varato dal governo si attribuiscono al primo cittadino le competenze assegnate al commissario di governo, 1ª fra tutte quella di predisporre e adottare il piano di gestione della spazzatura, regolamentando poi le svariate attività compresa la raccolta differenziata. Toccherà a lui poi elaborare il piano per la bonifica delle aree inquinate. Precisamente viene poi attribuito il potere di approvare i programmi di nuovi impianti per la gestione di immondizia, pure pericolosi, e di assicurare la loro esecuzione autorizzando le modifiche degli impianti esistenti, fatte salve le competenze statali allo stato attuale in vigore. E sempre nei limiti della normativa statale il commissario autorizzerà l’esercizio delle operazioni di eliminazione e recupero di immondizia, pure pericolosi. Su queste materie il primo cittadino Gualtieri potrà provvedere «a mezzo di ordinanza, sentita la regione Lazio, in deroga a ogni disposizione di legge diversa da quella penale». Faranno eccezione solo le disposizioni antimafia, quelle del codice dei beni culturali e i vincoli «inderogabili» derivanti dall’appartenenza all’Unione europea.

 

 

É stata inserita all’ultimo momento, rispetto alle bozze che circolavano nei giorni passati, una specifica salvaguardia in caso di azione di responsabilità: un rischio che spesso limita l’azione degli amministratori. Relativamente alle azioni che derivano da questi nuovi poteri, l’azione di responsabilità sarà limitata «ai casi dove la realizzazione del danno conseguente alla condotta del soggetto agente e da lui dolosamente voluta». Viene escluso dunque il caso di colpa grave. Ma il testo così formulato tende proprio a dissuadere un eccesso di prudenza, in nome del timore della Corte dei Conti: e difatti previsto che la limitazione di responsabilità «non si applica per i danni cagionati da omissione o inerzia del soggetto agente».

 


The post in italian is about:
[crawlomatic-scraper url=https://www.ilmessaggero.it/roma/news/termovalorizzatore_roma_scontro_pd_cinque_stelle_cosa_e_successo-6663645.html query_type=regexmatch querydecode=1 output=html query=%23%3Cmeta%20property%3D%22og%3Atitle%22%20content%3D%22%28%5B%5E%22%5D%2B%3F%29%22%2F%3E%23 translate_to=”en” translate_source=”it” cache=”0″]

[crawlomatic-scraper url=https://www.ilmessaggero.it/roma/news/termovalorizzatore_roma_scontro_pd_cinque_stelle_cosa_e_successo-6663645.html query_type=regexmatch querydecode=1 output=html query=%23%3Cmeta%20name%3D%22description%22%20content%3D%22%28%5B%5E%22%5D%2B%3F%29%22%2F%3E%23 translate_to=”en” translate_source=”it” cache=”0″]

L’article en italien concerne :
[crawlomatic-scraper url=https://www.ilmessaggero.it/roma/news/termovalorizzatore_roma_scontro_pd_cinque_stelle_cosa_e_successo-6663645.html query_type=regexmatch querydecode=1 output=html query=%23%3Cmeta%20property%3D%22og%3Atitle%22%20content%3D%22%28%5B%5E%22%5D%2B%3F%29%22%2F%3E%23 translate_to=”fr” translate_source=”it” cache=”0″]

[crawlomatic-scraper url=https://www.ilmessaggero.it/roma/news/termovalorizzatore_roma_scontro_pd_cinque_stelle_cosa_e_successo-6663645.html query_type=regexmatch querydecode=1 output=html query=%23%3Cmeta%20name%3D%22description%22%20content%3D%22%28%5B%5E%22%5D%2B%3F%29%22%2F%3E%23 translate_to=”fr” translate_source=”it” cache=”0″]
Show More