Una parte illegale interviene in un capannone industriale abbandonato con 22 persone Italia24
Notizie Spagna

Una parte illegale interviene in un capannone industriale abbandonato con 22 persone

Prendono parte a una festa illegale in un capannone industriale abbandonato con 20 persone

20 M / EP NEWS 23. 02. 2021 – 02: 54 h

  • L’intervento della polizia è avvenuto questo sabato a Xirivella, Valencia.
  • Alla festa i membri non hanno mantenuto una distanza di sicurezza o indossato maschere per la maggior parte .

Agenti della Polizia Locale di Xirivella (Valencia) sono entrati in una festa di compleanno illegale che ha riunito 22 persone in un capannone industriale dismesso del comune.

Secondo il verbale della polizia, l’operazione è avvenuta sabato ed è stata attivata il 17. 30 ore dopo la chiamata di un vicino che ha segnalato un incontro “con musica e tanta gente” in un terreno recintato di uno dei poligoni di località.

Una pattuglia si è spostata nel luogo indicato e dall’esterno ha sentito musica ad alto volume. Dopo aver bussato alla porta di accesso senza ottenere risposta, gli agenti sono entrati e hanno trovato all’interno una venti persone senza mantenere le distanze di sicurezza o indossare una maschera la maggior parte di loro.

Uno dei partecipanti si è identificato come organizzatore del evento e ha dichiarato che stavano celebrando una festa di compleanno come una famiglia, secondo il rapporto.

L’organizzatore ha affermato che, a suo parere, potrebbero celebrare la festa perché il luogo l’aveva affittato per la sua attività di vettore, sebbene non presentasse alcuna documentazione che ne giustifichi la versione.

Tutti informati della violazione delle norme vigenti, hanno concluso l’incontro e hanno lasciato la nave, ciascuno con la relativa sanzione. La Polizia Nazionale, allertata della resistenza iniziale di alcuni dei presenti, ha partecipato allo sgombero e ai compiti di identificazione.

Vicent Sandoval , Consigliere di Sicurezza, ha sottolineato il lavoro di polizia e ha ringraziato la “sempre utile collaborazione dei cittadini” , mentre ha ha fatto appello al “senso civico” per evitare situazioni contrarie alla legge e alla salute pubblica. “Non è il momento per le feste o per ignorare l’enorme pericolo che questi tipi di celebrazioni hanno per i loro partecipanti e per la popolazione nel suo insieme”, ha aggiunto.