Notizie Viterbo

Una Pasquetta da trascorrere tra cultura, natura e sport

#Viterbo #News #Pasquetta #trascorrere #cultura #natura #sport

Una Pasquetta da trascorrere tra cultura, natura e sport

Dalla visita all’area archeologica di Ferento al trekking, tante le proposte nella Tuscia

VITERBO – Tanti opportunità oggi per stare all’aria aperta e godersi le bellezze della Tuscia. Nel giorno dedicato alla convenzionale gita fuori porta, e ricca l’offerta di proposte di cose da fare nel Viterbese. Diamo allora un’occhiata alle proposte che vengono dall’ufficio turistico di Viterbo e dal comprensorio. 

Area Archeologica di Ferento

La zona archeologica dell’antica città di Ferento (al 7° km  della strada Teverina) , sarà visitabile durante l’intero periodo delle festività dunque, oltre a Pasqua, Pasquetta e Festa della Liberazione (17 – 18 e 25 aprile). Resterà aperta pure il 1° maggio che quest’anno cade di domenica. Saranno sempre i volontari di Archeotuscia a consentirne l’accesso consentendo di vedere da vicino i resti dell’antica città distrutta nel 1172. 

A Viterbo Caccia all’uovo di Pasquetta

Riusciranno i Cavalieri della Luce a salvare Viterbium dall’assedio dei Cavalieri Scuri, trasformando l’Uovo Scuro in Uovo d’Oro? Lo scopriremo la mattina di Pasquetta con un’avventurosa caccia al tesoro nell’affascinante e intricato Quartiere di San Pellegrino! Per i bimbi da 5 a 11 anni muniti di matita o penna. Incontro all’Ufficio Turistico di Viterbo alle 10:30. Info e prenotazioni: 0761226427 – 3493619681

A Vetralla – Pasquetta con Scampagnata e musica da Operaextravaganza

Operaextravaganza, al Teatro del Giardino Segreto di Vetralla, propone Arie e Romanze con il Trio d’archi Dafne e di seguito offre vino e specialità della Pasqua con un barbecue sempre acceso per cuocere ciò che si porta dalla casa. Incontro al Teatro del Giardino Segreto, via Cimitero Vecchio, Vetralla dalle 11.30. Info e prenotazioni: 3467474907 oppure whatsapp 3401458555

A Vignanello, Castello Ruspoli – Pasquetta in Castello

Il Castello Ruspoli di Vignanello aderisce con entusiasmo all’iniziativa del network Grandi Giardini Italiani, come occasione di divertimento per avvicinare il pianeta dei bimbi alla natura. Per l’occasione, i bimbi potranno giocare nel parco del Castello, con animazione e giochi all’aperto, e partecipare alla Caccia al Tesoro Botanica. I bimbi divisi in team per età, e sotto la supervisione degli animatori, andranno alla ricerca di 150 uova di cioccolato nascoste nel bosco. Alla fine, merenda per tutti i soggetti e premiazione dei vincitori! Ci saranno spazi allestiti nel parco dove potrete godervi il vostro colazione. L’incontro e al Castello Ruspoli dalle 10 alle 18; animazione e colazione dalle 10 alle 13; dalle 13 alle 15 visita fiabesca al castello e al giardino rinascimentale. Alle 15,30 inizia invece la caccia al tesoro e alle 17 la meranda e la premiazione. Info e prenotazioni: T. 0761755338 – M. 3282038776

A Vitorchiano, Centro Botanico Mountan – Pasquetta con ”Caccia alle Peonie’

Ritorna il consueto incontro firmato Grandi Giardini Italiani con il meraviglioso mondo dei giardini. Pure Il Centro Botanico Moutan (Vitorchiano) partecipa alla Caccia al Tesoro Botanico Grandi Giardini Italiani.

Giunta alla 25esima edizione la Caccia al Tesoro Botanico Grandi Giardini Italiani e l’avvenimento dedicato ai bimbi per avvicinarli in maniera ludica e gioiosa all’immenso patrimonio botanico, artistico e culturale custodito nei giardini del circuito. Dopo la parantesi digitale, delle due passate edizioni, la Caccia al Tesoro Botanico ritorna in presenza e con un format rinnovato. L’incontro e al Centro Botanico Moutan, Vitorchiano, dalle 09:30 alle 18:00. Info: 0761300490 (Centro Botanico Moutan)

A Canino – Pasquetta: Escursione sul Fiora tra eremi e cascate

Escursione a Pasquetta lontano dalla frenesia e da zone conosciute per raggiungere uno dei luoghi più affascinanti e selvaggi della Tuscia. Verranno lasciate le automobile e si raggiungerà in breve tempo l’eremo di Ripatonna Cicognina, dove dietro ad una semplice facciata creata in grezzi blocchetti di tufo si sviluppa un insieme di camere e celle che ospitavano i monaci nel Medioevo. Incontro alle 9,30 al ristorante ‘Da Isolina’ SP109, 804, 01011 Canino VT . Prenotazioni via Whatsapp allo 393927233833, indicando nome e cognome dei soggetti, n° tessera Federtrek. Chi non possiede la tessera (che si potrà fare il giorno stesso dell’escursione) dovrà indicare nel messaggio Whatsapp pure luogo e data di nascita. E’ obbligatorio l’utilizzo di scarpe da trekking ed e consigliato uno zaino adatto al trasporto del indispensabile per la giornata e abbigliamento adatto a una escursione in montagna.

A Barbarano Romano, Gole del Biedano – trekking tra cascate, antiche mole, ponti e gallerie segrete

Il torrente Biedano, con il suo incessante defluire per secoli, ha scavato delle spettacolari gole, un vero canyon tra pareti di tufo, creando una forra selvaggia. Nella sua parte interna regna una rigogliosa vegetazione, intrecciata con antiche mole, ponti, cascate e gallerie segrete! Ai tempi degli etruschi questa era la strada che collegava due deliziosi borghi, Barbarano Romano e Blera. Pure i romani passavano per le gole e, con loro, divennero una vera e propria via: la Clodia. Info e prenotazioni: Modulo di prenotazione in basso alla pagina

Attrezzatura obbligatoria: scarponcini da trekking, giubbottino antivento/antipioggia, vestirsi ‘a cipolla’ (sopra 2-3 strati, sotto pantaloni lunghi e calzini, le gambe devono essere coperte), zaino da 20/30 l, pranzo al sacco, acqua minimo 1.5 litri, piccola stuoia per sedersi.

Obbligo di mascherina protettiva e flaconcino di gel disinfettante non autoprodotto.

Notizie Viterbo

Articoli simili