"Usa anche il vaccino esistente": il capo dell'Associazione medica tedesca, Klaus Reinhardt, non crede nella possibilità di opzioni di vaccinazione Italia24
Notizie Germania

“Usa anche il vaccino esistente”: il capo dell'Associazione medica tedesca, Klaus Reinhardt, non crede nella possibilità di opzioni di vaccinazione

“Usa anche il vaccino esistente”: il capo dell’Associazione Medica Federale Klaus Reinhardt non crede nella possibilità di opzioni di vaccinazione

Il Presidente dell’Associazione Medica Federale , Klaus Reinhardt, è irritato dalla dichiarazione del presidente della World Medical Association, Dr. Frank Montgomery, il personale medico e gli operatori sanitari non devono essere vaccinati con il vaccino AstraZeneca. “Il vaccino ha successo in termini di evitare corsi gravi e ricoveri negli ospedali”, ha detto martedì Reinhardt in un panel online gestito dall’associazione “Berlin Business Talks”.

In una situazione in cui non è disponibile il vaccino, è consigliabile utilizzare il vaccino esistente. “L’alternativa sarebbe non vaccinare – e penso che sia più problematico”, ha spiegato Reinhardt. In precedenza, Montgomery aveva chiesto al “Rheinische Post” che le persone potessero scegliere tra i vaccini.

Come riportato da Business Insider martedì, ce ne sono più di 680. 000 Il vaccino AstraZeneca è stato somministrato finora nei campi degli stati federali. A quanto pare, coloro che sono disposti a vaccinare rifiutano di prendere il farmaco e lasciano che gli appuntamenti scivolino via. Anche i medici e le autorità sono scettici, poiché il vaccino è significativamente meno efficace del farmaco di Biontech e Moderna.

Vaccinazioni e autotest potrebbero portare fuori dalla pandemia

Nella sua conferenza, il capo dell’Associazione medica tedesca ha anche sottolineato gli effetti collaterali della pandemia nell’istruzione, negli affari sociali, nella cultura e negli affari persone agli imprenditori e ai rappresentanti del sistema sanitario. Non ha ritenuto che la discussione sulle conseguenze a lungo termine della pandemia in parlamento fosse condotta a sufficienza. “Là sono rappresentate persone che esprimono in modo sensato gli interessi di tutti nella nostra società”.

In linea di principio, non vuole criticare il percorso “riservato, molto cauto” della Cancelleria, perché la cautela è opportuna. Ma: “Dobbiamo pensare lentamente a quanto coraggio e disponibilità a rischiare siamo pronti a dare”. Per uscire dalla pandemia, Reinhardt vede la vaccinazione come “l’unico vero e reale modo”. Ma vede anche gli autotest come una prospettiva che potrebbe almeno consentire di nuovo le visite a ristoranti e concerti.

Reinhardt spera che il virus perda il suo orrore in pochi anni e che la popolazione conviva con il virus come fa oggi con l’influenza: che gli anziani abbiano vaccinazioni regolari e che l’intensità della malattia diminuirà nel tempo. “Sarebbe una fine biologica concepibile per la situazione”.

© Fornito da Business Insider Germany

© picture alliance / dpa | Gregor Fischer Ritratto di Klaus Reinhardt, presidente dell’associazione medica tedesca